La carriera di Macaroni nel Middlesbrough è stata una corsa scattante, ma sarà per sempre una leggenda nel club

Massimo Macaroni era un giocatore molto misterioso mentre era con il Borough, ma rimarrà per sempre una leggenda del club.

L’attaccante italiano potrebbe sparire nelle partite, poi uscire con qualcosa di speciale che ci ha fatto saltare dai nostri posti.

A volte cercava la profondità in Premier League. In alcune occasioni sembrava essere sul palcoscenico perfetto per i suoi talenti.

Il coraggio non era sempre evidente quando le cose si facevano difficili, ma il suo coraggio era la sua più grande forza.

Non era il più grande calciatore, ma poi ha creato quella scintilla di qualità che ha fatto un goal sia per se stesso che per il suo compagno di squadra Boro.

Ha perso alcune grandi occasioni da gol, ma ha segnato grandi gol. Era un ragazzo tranquillo fuori dal campo, ma era molto benvoluto dai compagni.

Questo è Massimo in poche parole. In un certo senso, all’epoca era un acquisto strano, ma è un giocatore che manterrà sempre il suo posto nella Boro Hall of Fame.

Per molti aspetti, Massimo stava ancora imparando il gioco quando il boss del Borough Steve McClaren ha racimolato un record di 8,5 milioni di sterline per ingaggiarlo dall’Empoli.

Maccaroni ha iniziato la sua carriera con il Milan, ma alla fine è stato venduto all’Empoli, dove è stato un successo immediato. In effetti, era un marcatore prolifico.

Ha aiutato l’Empoli a vincere la promozione in Serie A e a diventare uno dei giocatori di spicco della squadra italiana Under 21 che ha raggiunto le semifinali del Campionato Europeo nel 2002. Ha segnato 11 gol in 15 partite per l’Italia Under 21.

A questo punto, ha attirato l’attenzione della McLaren, che oltre ad essere allenatore dei Boroughs, era anche il capo allenatore della nazionale inglese sotto la guida di Sven-Goran Eriksson.

Sven-Goran Ericsson e Steve McClaren

Ciò ha dato alla McLaren l’opportunità di guardare una grande quantità di calcio internazionale e di aggirare le potenziali regole per gli obiettivi del Borough.

Ha saputo valutare da vicino Maccarone, soprattutto quando Massimo è venuto a fare il suo esordio in nazionale contro l’Inghilterra a Leeds.

Maccheroni è stato un sostituto in ritardo nel gioco. Tuttavia, è stato in campo abbastanza a lungo da vincere un rigore quando il portiere dell’Inghilterra David James lo ha abbattuto. Vincenzo Montella ha trasformato il rigore e gli italiani hanno vinto 2-1.

READ  Programma dei canali TV italiani aperti 2021 | Organizza il gioco oggi

All’inizio della settimana, Maccaroni ha segnato il gol della squadra italiana nel pareggio per 1-1 con l’Under 21 inglese a Bradford.

La McLaren aveva visto abbastanza prove per decidere che Macaroni fosse adatto a ciò che stava cercando per aiutare a spingere la Tana in avanti nella nuova stagione.

Tuttavia, mentre la McLaren ha in programma di portare Maccaroni direttamente in Premier League, è sorprendente pensare che Massimo debba ancora calciare il pallone nella massima serie.

Maccarone ha appena aiutato l’Empoli a vincere la promozione, non avendo giocato un grande calcio durante il suo periodo con il Milan.

Tuttavia, Borough non era l’unico club che ammirava. È stato riferito che sia la Roma che la Juventus stavano offrendo £ 7 milioni per l’attaccante 22enne.

All’evento il Comune fece conoscere il suo interesse all’Empoli, ma a detta di tutti le trattative furono lunghe e complicate.

Il compenso di 8,5 milioni di sterline concordato è stato buono per l’Empoli e, secondo Borough, ha rappresentato l’enorme potenziale di Maccarone.

Se ricordo bene, Macaroni ha fatto il suo debutto nel Borough in un’amichevole a Hull City ed è stato un po’ poco appariscente.

Ma l’entusiasmo e la determinazione che hanno portato il giovane attaccante al pieno gioco internazionale hanno presto cominciato a trasparire.

Alla sua seconda apparizione in Premier League, e quando ha fatto il suo debutto al Riverside, Macaroni ha segnato una doppietta nel 2-2 contro il Fulham.

Massimo è andato al punteggio più alto per Borough nella sua prima stagione con nove gol in Premier League.

Non è stato un brutto inizio, sicuramente per un giocatore che non ha precedenti esperienze a questo livello di calcio.

Tuttavia, Macaroni è stato spazzato via a volte, e la McLaren è uscita a gennaio e ha firmato altri attaccanti Michael Ricketts e Malcolm Christie.

Massimo Macaroni ha festeggiato il suo primo gol con il Borough contro il Fulham nell’agosto 2002

La stagione successiva, Macaroni ha iniziato solo 18 partite di campionato, ma ha segnato sette gol in tutte le competizioni, lasciandolo due gol dietro il capocannoniere Juninho.

READ  La presentatrice del programma Euro 2020 dell'Italia insiste sul fatto che non andrà in commando in un video virale

Questa è stata la stagione in cui Boro ha vinto la Carling Cup, anche se Maccarone è rimasto in panchina nella finale contro i Bolton Wanderers.

La McLaren era desiderosa di costruire su quel successo. L’estate del 2004 ha visto l’arrivo a Riverside di attaccanti di livello mondiale Mark Viduka e Jimmy Floyd Hasselbaink.

Di conseguenza, non ci saranno molte opportunità per Maccarone in futuro. Così è stato ceduto in prestito al Parma, che finalmente gli ha dato l’opportunità di giocare a calcio in Serie A.

Non ha segnato per il Parma in sette partite, ma è tornato in Italia a gennaio per passare al Siena, per il quale ha segnato sette gol in 17 partite.

Nell’estate del 2005 Macaroni è tornato a Teesside, e anche se la McLaren ha aggiunto il nazionale nigeriano Yakubu alla sua armeria, Massimo è entrato in una battaglia per le slot.

Ha fatto solo nove presenze, con 21 presenze come sostituto, e ha segnato sette gol salutari.

I momenti migliori di Massimo sono arrivati ​​in Coppa dei Campioni, dove ha partecipato a tre partite con altre cinque partite da sommergibile, e ha segnato due dei gol più importanti nella storia del club.

Massimo Macaroni festeggia il gol vittoria per il Middlesbrough nella semifinale di Coppa UEFA contro la Steaua Bucarest al Riverside Stadium

Il primo è stato nei quarti di finale contro il Basilea, la partita più sorprendente in cui Borou è tornato da tre gol complessivi per pareggiare i risultati.

Con la partita in arrivo al 90′, Burrow era pronto per uscire sulla regola dei gol in trasferta.

Ma stavano pressando forte e quando il portiere del Basilea Pascal Zuberweehler ha parato un tiro di Fabio Roschembach, il subentrato Macaroni Puro è stato in un baleno per guidare la squadra vincente in modo drammatico.

L’italiano se l’è cavata meglio nella seconda semifinale contro la Steaua Bucarest, quando Boro è caduto di nuovo da tre gol in meno per pareggiare il punteggio.

Il Borough stava ancora una volta cercando di uscire dalla base della porta in trasferta fino a quando Macaroni ha consegnato un fantastico colpo di testa in tuffo all’89 ‘per battere i romani.

READ  Didier Drogba: Il figlio della leggenda del Chelsea ha segnato il suo primo gol da professionista

Un golden goal che supera ogni altra cosa nella storia del club e mette Maccarone sulla base del Boro dalla quale non potrà mai essere licenziato.

Massimo Macaroni segna il tie-break contro la Steaua

La ricompensa immediata di Macaroni è stata la sua finale di Coppa UEFA di 45 minuti contro il Siviglia, quando è entrato nel primo tempo come sostituto di James Morrison.

Quando la McLaren è stata sostituita da Gareth Southgate, Macaroni ha avuto poche possibilità la stagione successiva. A gennaio gli è stato concesso di passare al Siena a parametro zero.

È stata una corsa sulle montagne russe molto altalenante per Massimo su Teesside, ma ha sempre cercato di dare il massimo.

Questo è stato sicuramente il caso al suo ritorno in Italia, dove ha segnato gol per divertimento in una lunga e illustre carriera.

Ha segnato 48 gol per il Siena in 131 partite in tutte le competizioni e, dopo le parentesi con Palermo e Sampdoria, è tornato all’Empoli.

Ora che ha 30 anni, Macaroni ha giocato poco più di 200 partite per l’Empoli in cinque stagioni e mezzo al suo ritorno e ha segnato 68 gol in campionato.

Promette di essere un’estate intensa a Boro.

Neil Warnock spera di aggiungere “otto o nove” giocatori alla sua squadra mentre mira a una spinta alla promozione la prossima stagione.

Puoi tenerti aggiornato sugli sviluppi e ricevere le ultime notizie sui trasferimenti direttamente nella tua casella di posta iscrivendoti alla nostra newsletter gratuita.

Il tuo aiuto quotidiano includerà le ultime storie di trasferimento e analisi, oltre a funzionalità approfondite e copertura pre-stagione.

Per iscriverti alla newsletter, tutto ciò che devi fare è inserire il tuo indirizzo email nella casella nella parte superiore di questa storia e fare clic su Iscriviti.

Per maggiori dettagli, per favore clicca qui.

Nel 2017, ha firmato un contratto di un anno con il club australiano Brisbane Roar in A-League. Poi è tornato in Italia, all’età di 38 anni, per segnare gol per il suo club di casa, la Carrarese, squadra di terza divisione italiana.

Un totale di 220 gol nella sua carriera attesta la sua capacità completa sotto porta.

Massimo non passerà alla storia come uno dei migliori giocatori che abbiamo visto con la maglia del Boro, ma è stato un lavoratore onesto e sarà sempre ricordato per i suoi momenti speciali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *