Korda, Nakashima, Alcaraz vincono il Day 1 delle Next Generation Finals

Gli americani Brandon Nakashima, Sebastian Korda e il favorito spagnolo Carlos Alcaraz hanno vinto tutti il ​​giorno di apertura delle Next Generation Finals.

L’Alcaraz ha impiegato solo 75 minuti per sconfiggere il danese Holger Ron 4-3 (6), 4-2, 4-0, uscire dalla partita del girone con un tiro in aria, prendere la finale e iniziare ad amare.

Il 18enne Alcaraz è salito di oltre 100 posizioni in classifica in questa stagione fino al 32° posto e ha raggiunto i quarti di finale degli US Open.

“Ero molto nervoso all’inizio, ma ho cercato di essere calmo”, ha detto Alcaraz. “Fare tante cose diverse in campo è molto importante. Cerco di giocare duro nei momenti importanti e di mantenere la calma. Cerco di farlo in ogni partita”. Il torneo a otto giocatori per i migliori giocatori di 21 anni e meno dell’ATP Tour ha un formato di ruolo-robin. Anche nel primo set, Nakashima ha impiegato meno di 90 minuti per sconfiggere l’argentino Francisco Cerondolo 4-1, 3-4 (3), 4-1, 4-0.

Nakashima si è classificato 63° nel mondo, ha rotto il servizio quattro volte, vincendo quando la 91esima testa di serie Serondolo è tornata a servire in rete.

È stata ancora più dura per Korda nel primo match del secondo set. La seconda testa di serie ha dovuto reagire in due set prima di vincere 3-4 (2), 3-4 (6), 4-0, 4-3 (3), 4-0 contro il francese Hugo Gaston in più di due set. Ore.

Korda ha salvato il match point con un colpo di testa per portare il terzo set al tiebreak, dove ha anche dovuto ribattere da uno svantaggio di 3-1.

READ  Calcio: Barracci Juventus Football Manager lascia il club

“Certamente non è stato facile”, ha detto Korda. “Sono rimasto calmo, mi sono detto di andare avanti e ha funzionato davvero bene”. L’argentino Sebastian Baez ha battuto il favorito di casa Lorenzo Mossetti 4-1, 4-1, 3-4 (5), 4-3 (5) nell’altro match del secondo set.

È la quarta edizione del torneo di Milano. È stato annullato lo scorso anno a causa della pandemia di coronavirus. Le ATP Finals si terranno in Italia a Torino la prossima settimana.

Ci sono varie regole nelle Next Gen Finals, tra cui allenamento sul campo, punteggio senza pubblicità, limiti di tempo medico e Occhio di Falco per effettuare tutte le chiamate scritte.

Il cambiamento più drastico è il set più corto, che porta il set dai primi ai quattro game, con un breakout sul 3-3.

Quest’anno ci sono anche periodi di riscaldamento più brevi, garantendo che le partite inizino appena un minuto dopo l’ingresso in campo dei giocatori, mentre le pause per il bagno sono limitate a tre minuti.

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di Devdiscourse ed è generata automaticamente da un feed condiviso.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *