Jimmy Page alla Mostra del Cinema di Venezia per presentare il documento dei Led Zeppelin | intrattenimento

Scritto da Nicole Winfield Associated Press

VENEZIA, Italia (Associated Press) – Il chitarrista Jimmy Page ha detto di aver rifiutato molte offerte “piuttosto miserabili” nel corso degli anni per realizzare un documentario sui Led Zeppelin. Ma alla fine lo fa quando riceve una proposta profondamente ponderata che si concentra quasi esclusivamente sulla musica e racconta la nascita della band nel 1968 e la sua ascesa.

READ  Lin-Manuel Miranda lancia In the Heights: Finding Home

Il risultato è stato “Becoming Led Zeppelin”, uno dei documentari più attesi alla Mostra del Cinema di Venezia, presentato in anteprima sabato con Paige sul red carpet.

I produttori Bernard McMahon e Allison McGorty – riconosciuti ai fan degli Zeppelin – hanno ottenuto filmati senza precedenti di alcuni dei primi concerti americani e britannici della band, nonché una straordinaria intervista audio che il batterista John Bonham ha concesso a un giornalista australiano prima della sua morte nel 1980.

L’intervista, le riprese del concerto e altro materiale d’archivio sono suddivisi in interviste contemporanee con i tre membri sopravvissuti della band – Paige, Robert Plant e John Paul Jones – per creare un montaggio che traccia i primi due anni di esistenza della band e le sue prime influenze musicali .

MacMahon, che con McGourty ha lanciato la serie di documentari della PBS “American Epic”, ha affermato che ci è voluto un anno per individuare la registrazione di Bonham, dopo aver ascoltato una trascrizione illegale dell’intervista su vinile.

Dal suono capì che era stato convertito in una barra da un quarto di pollice. Poi, “È andato da ogni giornalista australiano che conoscevamo di quell’epoca dicendo: Ti rendi conto di quel suono? Perché il giornalista non conosce se stesso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *