Italia: gli scout offrono “tessere della pace” ai richiedenti asilo

Un gruppo di scout della città di Toronto, nel sud dell’Italia, incontra i richiedenti asilo per celebrare la Giornata mondiale del pensiero. Gli scout hanno donato “tessere della pace” che verranno installate in tre punti di riferimento della città.

Alla vigilia della Giornata mondiale del pensiero, si è incontrato un gruppo di richiedenti asilo della Matre Theresa de Calcutta, un centro di accoglienza a Toronto (nella regione di Buglia).

La Giornata mondiale del pensiero viene celebrata ogni anno il 22 febbraio dalle organizzazioni scout di tutto il mondo. Commemora il compleanno di Lord Baden-Powell, il fondatore del Boy Scout Movement, e di sua moglie e leader mondiale, Lady Olev Baden-Powell.

Molti immigrati a Toronto hanno tenuto discorsi per l’evento, mentre altri hanno ascoltato attentamente.

L’incontro si è concluso con un gesto simbolico: gli scout donano piastrelle ai richiedenti asilo.

‘La parola pace ha un significato molto forte per me’

La parola pace è scritta sulle piastrelle in diverse lingue. Presto saranno allestiti in giro per la città nell’ambito di un progetto promosso dall’Associazione Noi e Voi Onlas, dagli scout locali e dal Comune di Toronto.

Uno degli immigrati coinvolti ha detto durante l’evento: “Sono ivoriano, veniamo da un Paese in cui siamo sempre in guerra. Ecco perché la parola pace ha tanto senso per me”.

16 immigrati dalla casa di Madre Teresa

La struttura ospita attualmente 16 richiedenti asilo e 11 non partigiani che non fanno parte dell’organizzazione classica, ma sono seguiti, accolti e assistiti dall’associazione, ha detto Lucia Ciapley, membro dell’organizzazione Noi e Voy Onlas. Gestisce il centro.

L’evento con gli scout “ha fornito un bel momento per conoscersi, al di là di quelle barriere di quando non sapevamo nulla del mondo di qualcun altro”, ha detto Sialpi.

READ  Euro 2020: La notte perfetta per l'Italia e fuori come 'mandare messaggi' ai concorrenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *