Il volo di prova di Starliner scenderà all’inizio di aprile

WASHINGTON – Un secondo volo di prova senza pilota dell’equipaggio commerciale della Boeing CST-100 Starliner sarà ritardato di poco più di una settimana per sostituire l’attrezzatura che è stata danneggiata durante l’elaborazione del veicolo spaziale.

La NASA e la Boeing hanno affermato nei dati rilasciati il ​​17 febbraio che il lancio dell’Orbital Flight Test (OFT) 2, precedentemente previsto per il 25 marzo, è ora previsto entro e non oltre il 2 aprile. Il veicolo spaziale decollerà sulla Coalizione di lancio mobile Atlas 5 da Cape. Canaveral, Florida.

La data modificata arriva dopo che la Boeing ha recentemente sostituito le unità avioniche del veicolo che sono state danneggiate dall’impennata, che secondo la NASA è stata causata dal “problema di configurare le apparecchiature di supporto a terra durante i controlli finali” del veicolo spaziale.

La società sta anche ancora lavorando per completare i test del programma sul veicolo spaziale, affrontando uno dei principali problemi della prima missione OFT nel dicembre 2019. La NASA ha detto che i team hanno completato circa il 95% delle raccomandazioni identificate da una revisione indipendente di quella missione. quasi un anno fa, che si concentrava principalmente su Essential sul software.

Una delle ultime pietre miliari prima del lancio è una “prova completa della missione” che include lo stesso software che verrà utilizzato sulla navicella Starliner e hardware di volo “ad alta definizione”. La mancanza di una simulazione completa della missione è stata una delle ragioni per cui i problemi del software, come i tempi di missione impostati in modo errato sul veicolo spaziale, non sono stati rilevati prima della missione OFT.

READ  SpaceX si impegna a far atterrare il 75 ° razzo Falcon dopo aver lanciato altri 60 satelliti Starlink: Spaceflight Now

“Il lavoro di squadra tra Boeing e la NASA in tutti gli aspetti della preparazione per il volo, inclusa la certificazione finale, l’analisi dei rischi e il test del programma, è eccezionale”, ha affermato Steve Stitch, direttore del programma della squadra commerciale della NASA, in una dichiarazione. “Sebbene il test di volo senza pilota verso la Stazione Spaziale Internazionale sia una pietra miliare importante sulla strada per la prima missione Starliner con equipaggio prevista per la fine dell’anno, voleremo quando saremo pronti”.

“Siamo pienamente coinvolti nel processo di revisione dell’agenzia come prezioso investimento del nostro tempo per garantire la fiducia nel veicolo spaziale”, ha aggiunto John Vollmer, Vicepresidente e Direttore del programma presso la Boeing Starliner Corporation.

Boeing ha affermato nella sua dichiarazione che un altro fattore che ha complicato i preparativi per la missione è stato il clima invernale record a Houston, che ha portato a diffusi blackout. “Nonostante ciò, il team rimane concentrato sulla sicurezza e sulla qualità del veicolo spaziale e sul lancio riuscito entro il 2 aprile”, ha detto la società.

La missione OFT-2, che include l’attracco con la Stazione Spaziale Internazionale, inizierà quello che sarà un mese attivo sulla stazione. Il lancio della missione Soyuz è programmato per la Stazione Spaziale Internazionale il 10 aprile ed era previsto il trasporto di tre astronauti russi. Tuttavia, il 9 febbraio, la NASA lo ha rivelato Sta cercando uno dei tre posti su quella navicella spaziale astronauta In cambio di “servizi in natura” invece di acquistarli.

SpaceX dovrebbe volare nella prossima missione Crew Dragon, Crew-2, entro il 20 aprile. Questa navicella porterà un nuovo equipaggio di astronauti americani, europei e giapponesi alla stazione, consentendo agli astronauti esistenti sulla stazione dell’equipaggio: una missione per tornare a casa all’inizio di maggio.

READ  Il rapporto raccomanda alla NASA di accelerare lo sviluppo della propulsione nucleare nello spazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *