Il telescopio più grande del mondo è in fase di completamento

Questa settimana, lo Steward Observatory Mirror Lab dell’Università dell’Arizona ha iniziato a lavorare sul sesto di sette clip dello specchio primario di Telescopio gigante di Magellano (GMT). Il 1 ° marzo il laboratorio ha iniziato a riscaldare l’esclusivo forno in vetro a una temperatura di 1165 gradi Celsius. Questo di per sé era una pietra miliare importante nel processo di produzione noto come spin casting. Ci sono voluti circa quattro mesi e altre nove ore per realizzare lo stampo con quasi 90 tonnellate di raro vetro borosilicato.

Venerdì il forno ha iniziato a girare intorno a cinque giri al minuto. La combinazione di calore e movimento spingerà il vetro sui lati dello stampo mentre si scioglie, provocando una superficie curva. Una volta che lo specchio alto 8,4 metri viene versato durante il fine settimana, entrerà in un processo di “ricottura” per un mese che vedrà il forno fermarsi lentamente mentre il vetro si raffredda. Questo viene fatto in modo che lo specchio si raffreddi in modo uniforme, il che rende il prodotto finale duro e privo di quanti più difetti possibile. Ci vorrà un altro mese e mezzo perché si raffreddi a temperatura ambiente. È a questo punto che può iniziare il lungo processo di lucidatura.

La produzione di un singolo pezzo di vetro richiede circa quattro anni per essere completata. Nel 2019, l’università ha terminato le operazioni nel Greenwich Mean Time Il secondo specchio. Questa persona è ora in magazzino, in attesa di essere trasportata in Cile. Mentre il progetto era Innovativo nel 2015, Non sarà completato fino alla fine del decennio. Ma una volta fatto questo, GMT sarà in grado di catturare immagini dieci volte più nitide di quelle prodotte dal telescopio spaziale Hubble.

READ  Un elicottero della NASA ha portato su Marte un pezzo dell'aereo dei fratelli Wright

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *