Il sole scatena una tempesta solare che può influenzare la rete elettrica e i satelliti e creare vortici dell’aurora boreale

Piccole tempeste geomagnetiche possono colpire la Terra dopo che il sole emette plasma, affermano gli esperti.

Gli esperti affermano che piccole tempeste possono influenzare alcune apparecchiature sulla Terra e rendere visibile l’aurora boreale in alcuni luoghi settentrionali.

Gli esperti hanno avvertito che si prevede che l’espulsione della massa coronale del Sole cancellerà il campo magnetico terrestre.

Ma non preoccuparti, nonostante alcuni rapporti secondo cui c’è motivo di preoccupazione, è probabile che gli eventuali effetti siano molto limitati.

Il Met Office ha detto che CME arriverà probabilmente sabato in ritardo o all’inizio di domenica.

Ha affermato di ritenere che ci fosse una probabilità del 30% che avrebbe portato a una tempesta minore o a una tempesta di categoria 1, che probabilmente raggiungerà il picco domenica.

Le tempeste geomagnetiche sono valutate su una scala che inizia con G1 e sale da lì, con G2 che è due volte più forte di G1 e così via.

Una tempesta di categoria G1 può portare a piccole fluttuazioni nella rete elettrica, alcuni impatti sui satelliti e la possibilità di aurore boreali.

Il Bureau of Meteorology ha avvertito che potrebbe esserci più attività geomagnetica del previsto se un secondo “buco coronale” entrasse in gioco contemporaneamente. Ha aggiunto che non è chiaro quanto sia probabile che ciò accada e quando potrebbe accadere, ma era chiaro che gli effetti sarebbero stati limitati.

READ  Il "Clyde Spot" su Giove sta iniziando a sembrare molto strano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *