Il Regno Unito impone il divieto di esportazione di “splendidi” gioielli italiani in bronzo del valore di 17 milioni di sterline | arte

Il Regno Unito ha imposto un divieto temporaneo all’esportazione di un pezzo circolare in bronzo della fine del XV secolo, realizzato a Mantova, in Lombardia, e del valore di 17 milioni di sterline.

La statua rinascimentale, che raffigura Venere, la dea romana dell’amore, circondata dal suo amante Marte, dal marito Vulcano e dal figlio Cupido, rischia di essere venduta all’estero a meno che non si trovi un acquirente nel Regno Unito.

Il ministro della Cultura Caroline Dennage ha annunciato il divieto in una dichiarazione affermando che l’ornamento era più grande, più complesso e più raffinato di altri esempi nelle collezioni britanniche prodotte a Mantova all’epoca.

Gosport MP ha dichiarato: “Questo pezzo è una straordinaria miscela di mito e mistero. Spero che venga trovato un acquirente dal Regno Unito in modo che i ricercatori possano scoprire i suoi segreti e il pubblico possa vedere questo fantastico design in mostra”.

Il divieto ha seguito i consigli di un comitato di revisione sull’esportazione di opere d’arte e oggetti di importanza culturale, che ha affermato che le loro dimensioni e composizione uniche rendevano la forma circolare “molto tecnicamente interessante e un meraviglioso soggetto di bellezza”.

Sebbene l’artista sia sconosciuto, il membro del comitato Stuart Lochhead ha detto che il pezzo mostrava chiari legami con Donatello e Mantegna.

Lockheed ha aggiunto: “La squisita fattura, l’estetica e il mistero di questa statua sono accattivanti, e la sua esportazione dal Regno Unito e la conseguente perdita della nazione sarebbe sfortunata”.

Il Ministero del digitale, della cultura, dei media e dello sport ha affermato che la decisione sulla domanda di licenza di esportazione è stata rinviata al 27 settembre nella speranza di trovare un acquirente locale.

Questo può essere prorogato fino al 27 marzo 2022 se c’è un serio intento da parte di qualcuno di raccogliere fondi per acquistare il pezzo.

READ  Gareth Taylor: il Manchester City è abbastanza bravo per vincere la Champions League

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *