Il record di Valieva vince il pattinaggio artistico alla Rostelecom Cup

SOCHI, Russia (AP) – Kamila Valeeva ha guidato il podio femminile russo alla Rostelecom Ice Skating Cup sabato per sottolineare il suo status di favorita per vincere la medaglia d’oro olimpica a Pechino.

La quindicenne Valeeva ha realizzato tre quadruple, due delle quali in set, nel “bolero” di Ravel e ha segnato 185,29 punti nel pattinaggio libero per un totale di 272,71. Il suo programma corto, il pattinaggio libero e i risultati complessivi nella competizione erano tutti record mondiali.

Valieva ha vinto con un vantaggio schiacciante di 43 punti da Elizaveta Toktamysheva, la campionessa del mondo 2015 che non esegue salti quadrupli ma è rimasta in lizza con i suoi potenti salti tripli e le sue abilità di visualizzazione.

Toktamysheva ha segnato 229,23 punti per stare davanti al suo connazionale russo Maya Khromykh, che ha saltato due quad ed è uscito quando uno di loro è atterrato. Il punteggio di Krumich di 219,69 riflette la sua forte ripresa da un programma breve e irregolare mentre è salita sul podio finale davanti a Maria Bell degli Stati Uniti.

Le donne russe si sono assicurate cinque dei sei posti di qualificazione per la finale del Gran Premio del Giappone del mese prossimo mentre combattono per i tre posti olimpici del paese. Il punteggio più alto di Geir Valeeva per la pattinatrice femminile in questa stagione è 236,78 per la campionessa del mondo Anna Shcherbakova in Italia questo mese.

La Russia ha vinto sabato tre delle quattro major generali. Il vincitore maschile, Morrissey Kvitlashvili, rappresenta la Georgia, ma è nato a Mosca e si allena lì con l’allenatore Eteri Tutberidze, l’allenatore dietro diversi pattinatori russi vincitori di campionati olimpici e mondiali negli ultimi dieci anni, tra cui Valeeva, Shcherbakova e Khromykh.

READ  Calmati! | idahofalsmagazine.com

Kvitelashvili è diventato il primo georgiano a vincere il Grand Prix di pattinaggio artistico dopo aver battuto Mikhail Kolyada e Kazuki Tomono in una competizione serrata.

Ciascuno dei primi tre pattinatori è caduto una volta nel pattinaggio libero che è stato determinato dalle chiamate dell’arbitro vicino come Kvitelashvili ha vinto con un punteggio di 266,33, battendo Kolyada a 264,64 e Tomono a 264,19.

Il protagonista del programma corto è stato Tomono, che finalmente pattinando sulla musica di “La La Land”, è uscito pulito in due dei suoi tre salti quadrupli ma è caduto da un asse triplo. Ciò ha contribuito a garantire che non potesse superare Kvitelashvili, che ha superato la sua caduta a quattro anelli nel suo spettacolo con il mix di Frank Sinatra.

Il pattinatore russo Kolyada ha ottenuto il miglior risultato nel pattinaggio libero con un punteggio di 180,16 mentre è passato dal quarto posto nel programma corto al secondo posto e si è assicurato un posto nella finale del Grand Prix.

La Russia ha conquistato il podio in coppia, con i campioni del mondo Anastasia Mishina e Alexander Galiamov che hanno dominato il pattinaggio libero dopo essere secondi nel programma corto, per un totale di 226,98 punti.

Daria Pavlyuchenko e Denis Khodykin sono arrivati ​​secondi con un tempo di 212,59 e Yasmina Kadyrova e Ivan Palchenko sono arrivati ​​terzi con un tempo di 193,58 secondi.

E c’è stata un’altra vittoria russa nella danza sul ghiaccio dopo che Victoria Sinitsyna e Nikita Katsalapov hanno segnato 211,72 punti per battere gli italiani Charlene Guignard e Marco Fabri con otto punti e i canadesi Lawrence Fournier-Boudry e Nikolai Sorensen con 20.

READ  Serena Pastificio apre a Midtown

___

Altri sport AP: https://apnews.com/hub/apf-sports e https://twitter.com/AP_Sports

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *