“Il re degli assenti”: personale ospedaliero italiano assente dal lavoro da 15 anni, ma pagato mensilmente

Mentre la maggior parte di loro potrebbe ottenere una riduzione dello stipendio per il lavoro perso per alcuni giorni, il personale ospedaliero in Italia è riuscito a fare qualcosa di incredibile: ottenere lo stipendio nonostante 15 anni di assenteismo! Ora, il lavoratore del settore pubblico è virale in quanto viene definito dalla stampa italiana il “re degli assenti”.

Un dipendente dell’Ospedale Pugliese Ciaccio di Catanzaro, in Calabria, è attualmente accusato di aver frodato il sistema in somme di denaro frivole e ingenti.

Secondo un rapporto locale di stampa, Le indagini hanno portato alla registrazione di un caso contro sette sospetti coinvolti nella frode, che comprende diversi dipendenti, funzionari e direttori dell’ospedale, che sono stati “accusati di abuso di posizione, frode ed estorsione aggravata”.

Secondo il rapporto, le indagini condotte dal Nucleo di Guardia di Finanza della Guardia di Finanza di Catanzaro hanno permesso di scoprire l’uomo, che era stato identificato come Salvatore Scumis. Nel 2005 viene assegnato all’ospedale quando viene assegnato alla Centrale Operativa Antincendio (Coei) dell’Ospedale di Catanzaro. La polizia ha rivelato che da allora ha guadagnato un totale di 538.000 euro negli anni in cui è stato assente dal lavoro.

Gli arresti sono il risultato di una prolungata indagine della polizia su sospetto assenteismo e frode nel settore pubblico italiano, BBC menzionato. Nel 2005, l’uomo avrebbe minacciato il direttore dell’ospedale per impedirle di presentare una denuncia disciplinare per la sua assenza.

In un’indagine denominata in codice “Part Time”, la polizia ha raccolto le prove dai registri delle presenze e degli stipendi, nonché dalle dichiarazioni dei testimoni dei colleghi, Watchman Egli ha detto. Le autorità hanno spiegato che il manager si era ritirato e l’assenza dell’uomo dal lavoro è continuata senza sosta perché la sua presenza non è stata verificata dal suo successore o dal dipartimento delle risorse umane.

READ  Triste vedere che Rahul Gandhi non può lasciare l'Italia, Geriraj Singh Ani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *