Il presidente russo Vladimir Putin raduna il sostegno alla guerra nello stadio di Mosca

Venerdì (sabato EST) Vladimir Putin è apparso a un’enorme manifestazione di sbandieratori in uno stadio di Mosca e ha reso omaggio alle sue forze che combattono in Ucraina.

La manifestazione è avvenuta tre settimane dopo l’invasione che ha provocato perdite maggiori del previsto per i russi sul campo di battaglia e un governo sempre più autoritario in patria.

Nel frattempo, il capo della delegazione russa nei colloqui diplomatici con l’Ucraina ha affermato che le due parti hanno ridotto le loro differenze. La parte ucraina non ha fornito alcun rapporto immediato sui negoziati.

La mobilitazione di Mosca è arrivata quando le forze russe hanno continuato a sparare colpi mortali sulle città ucraine, inclusa la capitale, Kiev, e hanno bombardato un impianto di riparazione di aerei alla periferia di Leopoli, vicino al confine polacco.

“Spalla a spalla, si aiutano e si sostengono a vicenda”, ha detto il presidente russo delle forze del Cremlino in una rara apparizione pubblica dall’inizio della guerra. “Non abbiamo un’unità come questa da molto tempo”, ha aggiunto, tra la folla esultando.

Ho fatto il patriottismo

La dimostrazione di sostegno in mezzo a un’ondata di proteste contro la guerra all’interno della Russia ha portato ad affermare in alcuni ambienti che la manifestazione – organizzata ufficialmente in occasione dell’ottavo anniversario dell’annessione della Crimea da parte della Russia, che è stata catturata dall’Ucraina – fosse una dimostrazione artificiale di patriottismo .

Diversi canali Telegram critici nei confronti del Cremlino hanno riferito che studenti e dipendenti di istituzioni statali in diverse regioni sono stati incaricati dai loro superiori di partecipare a manifestazioni e concerti in occasione dell’anniversario. Questi rapporti non possono essere verificati in modo indipendente.

READ  The Internet Agency rejected the Department of Homeland Security's request for corporate data

La polizia di Mosca ha detto che più di 200.000 persone erano dentro e intorno allo stadio Luzhniki. L’evento comprendeva canzoni patriottiche, inclusa un’esibizione di “Made in the Soviet Union” con le note di apertura “Ucraina, Crimea, Bielorussia, Moldova, It’s All My Country”.

Nel tentativo di ritrarre la guerra come giusta, Putin ha parafrasato la Bibbia dicendo delle forze russe: “Non c’è amore più grande del dono della propria anima per il bene dei suoi amici”.

È salito sul palco in cui ha scritto sul cartello “Per un mondo libero dal nazismo”, ha denunciato i suoi nemici in Ucraina come “neo-nazisti” e ha continuato a insistere sul fatto che le sue azioni erano necessarie per prevenire il “genocidio”, un’affermazione che i leader categoricamente negato. Lo scienziato.

I feed video dell’evento sono stati interrotti più volte, ma hanno mostrato una folla rumorosa che esplodeva in canti di “Russia!”

L’apparizione di Putin ha segnato un cambiamento rispetto al suo relativo isolamento nelle ultime settimane, quando sembrava incontrare i leader e il personale mondiale a tavoli insolitamente lunghi o in videoconferenza.

All’indomani dell’invasione, il Cremlino ha represso più severamente il dissenso e il flusso di informazioni, arrestando migliaia di manifestanti contro la guerra, bloccando siti come Facebook e Twitter e imponendo dure pene detentive per quelle che sono viste come false notizie sulla guerra, che Mosca definisce “operazione militare speciale”.

OVD-Info, un’organizzazione per i diritti umani che monitora le detenzioni politiche, ha riferito che almeno sette giornalisti indipendenti sono stati arrestati prima o durante gli eventi dell’anniversario a Mosca e San Pietroburgo.

Putin è salito sul palco con indosso un colletto bianco e una giacca blu e ha parlato per cinque minuti. Alcune persone, inclusi i presentatori dell’evento, indossavano magliette o giacche con la lettera “Z” – un simbolo visto sui carri armati russi e altri veicoli militari in Ucraina e abbracciato dai sostenitori della guerra.

READ  La Banca Europea per gli Investimenti sostiene i progetti di TIM per lo sviluppo dell'infrastruttura di rete in Italia

La citazione di Putin dalla Bibbia e da un ammiraglio russo del diciottesimo secolo riflette la sua crescente attenzione negli ultimi anni alla storia e alla religione come forze vincolanti nella società russa post-sovietica.

La sua descrizione dei suoi nemici come nazisti ha innescato quello che molti russi considerano il periodo migliore del loro paese, la difesa della madrepatria dalla Germania durante la seconda guerra mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *