Il presidente della Repubblica Italiana chiede a Draghi di formare un governo Canberra Times

notizie dal mondo

Il presidente italiano ha incaricato l’ex presidente della Banca centrale europea Mario Draghi di formare un governo tecnocratico dopo il crollo della precedente coalizione guidata dal primo ministro Giuseppe Conte a metà gennaio. “Ringrazio il presidente per la fiducia”, ha detto mercoledì a Roma l’economista 73enne dopo aver incontrato il presidente Sergio Mattarella. Draghi, un economista di formazione internazionale, è stato soprannominato “Super Mario” dalla stampa, un titolo che gli è rimasto impresso nel corso degli anni. Per settimane si parla di Draghi come di un potenziale capo di governo tecnocratico per guidare il Paese attraverso la doppia crisi sanitaria ed economica generata dalla pandemia di coronavirus. Dopo settimane di stallo, le trattative di partito mediate dal presidente della Camera dei rappresentanti, Roberto Fico, per rilanciare la coalizione di governo italiana sono finalmente fallite martedì alla fine. Le dimissioni di Conte sono arrivate in risposta alla partenza del piccolo ma principale partito Italia FIFA, guidato dall’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi, dopo un litigio su come utilizzare gli aiuti epidemici dell’Unione Europea. Nelle ultime settimane, l’insediamento di un governo tecnocratico come potenziale opzione a breve termine di fronte al combattimento è stata discussa dai leader dei partiti politici. I piani del presidente per Draghi hanno ricevuto un’accoglienza mista, poiché il movimento populista a cinque stelle – la forza più forte in Parlamento – ha continuato a sostenere un governo politico piuttosto che una squadra di tecnocrati. In vista dei colloqui tra Mattarella e Draghi di mercoledì, il leader del partito Vito Karimi ha detto che il movimento “non voterà per formare un governo di esperti guidato da Mario Draghi”. Intanto l’ex premier Renzi del partito Italia FIFA ha dichiarato che sosterrà l’ex presidente della Bce. Draghi ha detto che ora terrà colloqui con i partiti politici. Il suo governo deve avere il sostegno di entrambe le Camere del Parlamento per ottenere il potere. Draghi è stato presidente della Banca centrale europea tra il 2011 e il 2019, guidando la banca centrale attraverso la crisi del debito dell’Eurozona ed è noto soprattutto per aver promesso di fare “tutto il necessario” per salvare la moneta unica. Australian Associated Press

READ  Pokémon Diamante e Perla sono tornati su Nintendo Switch

/images/transform/v1/crop/frm/silverstone-feed-data/42c0d011-62c4-4854-9fe5-f33f6ab5d5f8.jpg/r0_74_800_526_w1200_h678_fmax.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *