Il politico italiano di destra si dimette per la polemica su Mussolini

Dopo la sconfitta del ‘Barco Mussolini’, il politico di Leka si è dimesso dalla carica di ministro dell’Economia.

Un membro di destra del governo italiano si è dimesso a seguito di una controversia sulla ridenominazione del parco con il nome del fratello di Benito Mussolini.

Claudio Durigan, l’ex sottosegretario al ministero dell’Economia, ha rassegnato le dimissioni dopo un incontro ieri sera con il suo leader della Lega Matteo Salvini.

Durian propose di rinominare il parco in latino, una città fascista costiera a sud di Roma, con il suo nome originale, Barco Arnoldo Mussolini.

Il parco è stato ribattezzato in onore dei giudici Giovanni Falcone e Paulo Porcelino, assassinati dalla mafia in Sicilia nel 1992.

In una dichiarazione, Dugarigan si è scusato per il suo suggerimento sollevato durante una manifestazione politica qualche settimana fa, che è stato “fatto in buona fede”, ha riferito l’agenzia di stampa ANSA.

“Mi dispiace definirmi un “fascista”, nel quale non mi identifico in alcun modo” – ha detto – “Non sono, mai fascista”.

La proposta di Durigan ha causato significative tensioni politiche nella coalizione di governo di Mario Draghi, sulla quale finora è rimasto in silenzio.

Giuseppe Conte, leader del populista Movemento 5 Stell, ed Enrico Letta, leader del Partito Democratico (PT) di centrosinistra, erano fermamente convinti di non poter accettare la posizione di Dugarigan.

Chi è Arnoldo Mussolini?

Arnoldo Mussolini, fratello minore e stretto consigliere del dittatore fascista d’Italia, è giornalista e politico. Popolo d’Italia Giornale, strumento di propaganda del regime.

Morì di infarto a Milano nel 1931 all’età di 46 anni.

READ  Gran parte della Francia e parte dell'Italia diventeranno rosse sulla mappa di viaggio europea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *