Il Papa sollecita la speranza nel “buio” dell’epidemia alla veglia pasquale

Papa Francesco ha esortato il suo gregge esausto per il Coronavirus a non perdere la speranza anche durante i “mesi bui” della pandemia in corso, mentre sabato ha celebrato l’avvento della Pasqua nella chiesa di San Pietro.

A causa degli standard di allontanamento sociale, solo circa 200 persone mascherate erano autorizzate a partecipare al servizio, che ha segnato il periodo tra la crocifissione di Cristo e la sua felice risurrezione a Pasqua. Per il secondo anno consecutivo, il Vaticano ha tagliato il tradizionale sacramento del battesimo a una manciata di adulti per ridurre la possibilità di contagio. Solitamente, lungo rito notturno, le veglie quest’anno sono iniziate anche prima del solito per rispettare il coprifuoco in Italia alle 22 a causa del Coronavirus.

Ma la funzione è iniziata nel modo drammatico di sempre, con il Papa che ha acceso una sola candela nella basilica buia e poi ha condiviso la sua torcia con gli altri finché i sedili hanno iniziato a lampeggiare lentamente e le luci della basilica si sono accese.

Nel suo sermone, Francesco ha detto che la Pasqua offre un messaggio di speranza e di nuovi inizi. Ha detto: “In questi mesi bui di pandemia, ascoltiamo il Risorto mentre ci invita a ricominciare da capo ea non perdere mai la speranza”. “È sempre possibile ricominciare da capo perché c’è una nuova vita che Dio può risvegliare in noi nonostante tutti i nostri fallimenti”. Francis, che ancora una volta evitò una maschera facciale, si accasciò pesantemente durante il servizio, indicando che soffriva di un attacco prolungato di dolore al nervo sciatico.

Francesco presiederà la messa di Pasqua domenica di fronte a un simile piccolo gruppo di fedeli e offrirà una tradizionale “benedizione” europea ed europea alla città e al mondo. Tipicamente, la messa e la benedizione pasquali vengono celebrate davanti a decine di migliaia di persone in Piazza San Pietro decorata con fiori. Ma quest’anno Francesco celebrerà il servizio nella basilica e offrirà la benedizione dall’altare, per evitare che nella piazza si formi la folla.

READ  Necrologio per Louis Benassi | arte

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di Devdiscourse e generata automaticamente da un feed condiviso.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *