Il nuovo romanzo di Jhumpa Lahiri “Whereabouts” per sfuggire alla pandemia

Seguire un personaggio sconosciuto in una città italiana sconosciuta senza molta trama potrebbe non sembrare la formula per un romanzo avvincente, ma la prosa esperta di Jhumpa Lahiri trasforma il volgare in una lettura emozionante.

E c’è anche un interessante retroscena.

L’autore vincitore del Premio Pulitzer ha scritto il libro in italiano – pubblicato nel 2018 come “Dove mi Trovo”. Poi l’ha tradotto lei stessa in inglese.

Il lavoro in lingua inglese di Lahiri ha bisogno di poche presentazioni: le sue raccolte di racconti (“Il traduttore di malattie” e “La terra insolita”) e di romanzi (“Il nome stesso”, “La pianura”) esplorano le difficoltà che gli immigrati e le generazioni successive devono affrontare nel tentativo di spostarsi dall’esterno all’interno.

Nel 2012, Lahiri si trasferisce a Roma Per dedicarsi alla padronanza della lingua italiana, ora si divide tra l’Italia e gli Stati Uniti, dove lavora come manager Programma di scrittura creativa di Princeton.

Lahiri ha descritto il suo lavoro in italiano come distinto dal suo lavoro in inglese, ed è diventato Più di base. Ciononostante, “Her Wherebouts” conserva alcune delle qualità di gran parte del suo lavoro inglese: un carattere sottile pieno di note ironiche e una narrativa cupa.

Dopo una donna sulla quarantina, il suo lavoro recente può essere descritto solo come una serie di vignette, ma il libro può anche essere considerato una resa artistica della solitudine di una donna.

Mentre seguiamo il personaggio, il professore, dal cortile alla biblioteca al pub, queste vignette approfondiscono la comprensione del motivo per cui era sola e la sua esperienza di lei, che non è né felice né totalmente tragica. Quando i lettori incontrano sua madre, il fantasma di suo padre e dei suoi amici, gli incontri servono come un modo per scoprire di più su di lei. Ad un pranzo con una figlia adolescente dei suoi amici che si è trasferita da sola, ad esempio, il personaggio piange la sua adolescenza: “Mi pento ancora della mia giovinezza perduta, dell’assenza di ribellione”.

READ  Ora che la ragazza coraggiosa è accusata di trapianto, Netflix non è più Scooby-Doo

Lahiri gioca con l’idea di dentro e fuori in un modo meno ovvio di quanto i suoi libri si concentrino maggiormente sulle narrazioni degli immigrati. Sebbene il personaggio sia chiaramente considerato “locale”, essere una donna single di mezza età la classifica come esotica, anche se la sua vita è stata per lo più tradizionale. Parlando di coppia e figli, Lahiri scrive un personaggio che sospetta che sua madre sarebbe più felice con i suoi nipoti, ma non è del tutto chiaro se sarebbe più felice se avesse figli. “Isolamento: è diventata la mia professione … è una condizione che sto cercando di migliorare”, ha scritto Lahiri. “Eppure mi colpisce.”

Anche se a volte c’è un senso di sollievo essere soli, e talvolta ammettere che un partner sarebbe carino, non è chiaro se il personaggio lo vede come un’opzione, una circostanza o inevitabile. Pensa a se stessa quando era un’adolescente e pensa: “Non mi amavo, e qualcosa mi ha detto che sarei finita da sola”. La parte interna della narrazione ci suggerisce che le storie che ci raccontiamo sono le più potente nel plasmare i nostri destini. Ma alla fine del romanzo, Lahiri accenna anche a come queste storie potrebbero cambiare.

L’ultimo spettacolo di Lahiri offre una fuga involontaria durante la pandemia: le scene ordinarie in un caffè o in una casa di campagna sono un assaggio della vita italiana in un momento in cui sembra più distante che mai e un promemoria dell’apprezzamento del colore nella nostra vita quotidiana. Ma offre anche molto di più di quanto non faccia all’ex Harry: prosa semplice ma bella e personalità che vale la pena conoscere.

READ  Perché Dirk Bogard era una star del cinema davvero pericolosa

Caricamento in corso…

Caricamento in corso…Caricamento in corso…Caricamento in corso…Caricamento in corso…Caricamento in corso…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *