Il Myanmar prende di mira Aung San Suu Kyi per nuove accuse di corruzione | Notizie su Aung San Suu Kyi

Il leader eletto dal popolo è agli arresti domiciliari da quando l’esercito ha preso il potere e deve già affrontare una serie di altre accuse.

Aung San Suu Kyi, che ha guidato il Myanmar fino a quando l’esercito ha preso il potere con un colpo di stato a febbraio, dovrà affrontare altri crimini di corruzione pochi giorni prima del suo processo formale.

La Global New Light of Myanmar del governo ha affermato che le nuove accuse, che si aggiungono a una serie di altre accuse, sono arrivate sulla scia di un’indagine della commissione anticorruzione sulla Fondazione Daw Khin Kee.

“È stata condannata per corruzione usando il suo grado”, ha detto il giornale. “Pertanto, è stata accusata ai sensi dell’articolo 55 della legge anticorruzione”.

La commissione accusa la 75enne Aung San Suu Kyi di aver accettato 600.000 dollari e oro dall’ex primo ministro di Yangon, nonché di aver commesso illeciti su una serie di locazioni di terreni e proprietà alla fondazione, di cui detiene la presidenza.

Il giornale ha affermato che anche altri funzionari sono stati condannati per corruzione per aver concesso loro i permessi di utilizzare la terra.

Il giornale ha detto: “I fascicoli contro di loro sono stati aperti ieri (mercoledì) nelle stazioni di polizia della città”.

I militari hanno arrestato Aung San Suu Kyi e membri di alto livello del suo governo il 1° febbraio quando il capo dell’esercito Min Aung Hlaing ha preso il potere e ha fatto precipitare un paese che si stava lentamente muovendo verso la democrazia in una crisi prolungata.

La presa del potere da parte dei generali ha alimentato mesi di manifestazioni e un movimento di disobbedienza civile di massa che è stato accolto con forza. Secondo l’Associazione per l’Assistenza ai Prigionieri Politici, che monitora la situazione, sono state uccise più di 850 persone nella repressione.

READ  Il corpo di una donna scoperto nella spazzatura di beneficenza dai passanti dopo essere stato `` bloccato '' - notizie dal mondo

Aung San Suu Kyi è già stata accusata di una serie di crimini, tra cui possesso di walkie-talkie senza licenza, violazione delle restrizioni sul coronavirus e violazione della legge sui segreti ufficiali dell’era coloniale.

Lunedì dovrebbe comparire in tribunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *