‘Il mio istinto è stato ripristinato’ – L’ex campione olimpico Swasser dopo che il giudice italiano ha archiviato il caso di doping

Un giudice italiano giovedì ha sospeso il processo penale contro l’ex campione olimpico di corse Alex Schwarz, citando forti prove che i suoi campioni di urina erano stati alterati.

Schwartz è stato bandito per otto anni nel 2016 dopo che una revisione del modello antidoping ha mostrato tracce positive di steroidi. È stato costretto a saltare le Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Ma il giudice del processo preliminare di Bolzano, Walter Bellino, ha archiviato la causa, dicendo che credeva che Schwarz “non avesse agito”.

Il 36enne Schwarzene ha sempre rivendicato la sua innocenza, in contrasto con l’ammissione al doping dopo essere stato testato positivo all’EPO prima delle Olimpiadi del 2012. Successivamente è stato bandito per 45 mesi.

Schwarz, che ha vinto la 50 km ai Giochi di Pechino 2008, è tornato in competizione dopo il divieto di doping e ha vinto la 50k ai Mondiali di maggio 2016 a Roma.

La revisione è avvenuta dopo che Swasser si è qualificato per la partita di Rio de Janeiro vincendo la gara di Roma.

Schwarz può ora rivolgersi al tribunale federale svizzero per cercare di revocare il divieto di partecipare alle Olimpiadi di Tokyo in programma quest’anno.

(Dichiarazione di non responsabilità: questa storia non è stata modificata da www.republicworld.com, è stata creata automaticamente da un feed integrato.)

READ  Il senior ha trovato interesse in Italia - tutto dal campus della SU - presso l'Università di Susquehanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *