Il membro del Congresso Jim Jordan si rifiuta di collaborare con il comitato del 6 gennaio | Attacco al Campidoglio degli Stati Uniti

Lo è il repubblicano dell’Ohio Jim Jordan Secondo membro del Congresso Rifiutare una richiesta di collaborazione del Comitato Ristretto della Camera per indagare sull’attacco al Campidoglio.

In una lettera inviata domenica sera al presidente della commissione, Benny Thompson del Mississippi, un alleato di Trump ha accusato la commissione di un “atroce abuso” del suo potere.

Ha anche affermato “una richiesta senza precedenti e inappropriata di esaminare le basi della decisione di un collega su una questione particolare pendente davanti alla Camera dei rappresentanti”.

“Questa richiesta è molto lontana dai limiti di qualsiasi indagine legittima, viola i principi costituzionali fondamentali e eroderà ulteriormente le norme legislative”, ha affermato.

Scott Perry della Pennsylvania, che è stato anche strettamente coinvolto nel tentativo di Donald Trump di invertire la sua sconfitta elettorale, ha anche rifiutare cooperazione.

L’ex stratega di Trump Steve Bannon Non colpevole Accusato di disprezzo criminale del Congresso, di rifiutarsi di collaborare. il suo processo Designazione per il mese di luglio.

Anche Mark Meadows, l’ultimo capo di gabinetto della Casa Bianca di Trump ed ex membro del Congresso, ha rifiutato. Il comitato ha Consigliato accusa penale.

Citando le fonti del comitato, il Guardian ha menzionato Che il comitato stia esaminando se lo stesso Trump sia accusato di associazione a delinquere.

Ma Thompson ha notato che il comitato potrebbe avere poche opzioni per costringere gli attuali membri del Congresso a testimoniare. Un percorso alternativo potrebbe essere una serie di audizioni pubbliche in prima serata, che cercano di ottenere il maggior numero di spettatori possibile.

Nelle colonne di The Guardian, Sidney Blumenthal, ex assistente di Clinton, ha delineato l’articolo di Jordan Contatti intensi con Trump Prima e il 6 gennaio, attraverso sforzi legali per espellere i risultati e le rivolte nella stessa Capitol.

Anche Blumenthal ha ho suggerito C’è un precedente in cui la Giordania è stata costretta a testimoniare – nell’indagine sul raid contro la schiavitù di John Brown ad Harper Ferry, in Virginia, nel 1859.

Questo evento fu preceduto dalla guerra civile, che imperversò dal 1861 al 1865. Molti accademici e osservatori lo fecero messo in guardia L’attacco di Trump alla democrazia potrebbe alimentare un simile conflitto.

Cinque persone sono state uccise e più di 140 agenti di polizia sono rimasti feriti nell’attacco al Congresso, che non è riuscito a fermare la ratifica dei risultati del Collegio elettorale. Trump è stato messo sotto accusa, per aver incitato alla ribellione, e rinnegato.

Jordan, ex allenatore di wrestling e membro del Freedom Caucus di estrema destra, è un alleato chiave di Trump al Congresso.

Kevin McCarthy, il leader repubblicano alla Camera dei Rappresentanti, ha proposto a Jordan di unirsi come membro del comitato del 6 gennaio. I Democratici lo hanno impedito. solo due repubblicani Seduti in seduta: Trump critica Liz Cheney del Wyoming e Adam Kinzinger dell’Illinois.

Domenica, Kinzinger Ordina su NBCCosa sapeva il presidente dal 6 gennaio al 6 gennaio?

“È la differenza tra il presidente era completamente incompetente o un codardo il 6 gennaio quando non ha fatto nulla o sapeva cosa sarebbe successo? Questa è una differenza tra l’incompetenza con il tuo giuramento e forse un criminale”.

Domenica sera, un portavoce Egli ha detto Il comitato risponderà a breve alla Giordania e “considererà i prossimi passi appropriati”.

“Il signor Jordan ha ammesso di aver parlato direttamente con il presidente Trump il 6 gennaio ed è quindi un testimone materiale”, ha affermato il portavoce. “La lettera del signor Jordan al comitato non affronta questi fatti”.

READ  L'evento meteorologico spaziale offre maggiori possibilità di vedere l'aurora boreale in tutto il Regno Unito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *