Il marchio di stivali da cowboy degli anni ’80 sta tornando alla ribalta: WWD

I fan della serie Netflix “Selena: The Series” basata sulla defunta regina della musica tex-mex Selena possono ora vestirla con il look western di Sonora. Il marchio di calzature, diventato famoso negli anni ’80 e ’90, sta tornando alla ribalta grazie a un team di Investitori e imprenditori italiani.

Creato originariamente nei primi anni ’80 per soddisfare la crescente domanda di stivali da cowboy in Europa e in Asia, Sonora è diventato famoso grazie alla sua combinazione di alta qualità e stile rock glamour, evidenziato dalle campagne pubblicitarie scattate dal fotografo Paul Jasmine di Los Angeles.

Anche il fondatore di Guess, George Marciano, ha contribuito al successo di Sonora alla fine degli anni ’80 sostenendo il lancio dello stivale basso del marchio, una sorta di slip-on con punte a punta e tacchi da cowboy delle calzature occidentali.

Ma – come la pletora di marchi negli anni ’80 e ’90, come El Charro, Best Company e Naj-Oleari in Italia – Sonora cadde nelle mani sbagliate e alla fine fu dimenticata.

Sfruttando il fascino duraturo dei look occidentali – recentemente rafforzato da un’altra serie, ‘Yellowstone’ con Kevin Costner – l’esperta di calzature Maurizia Estella, ex direttrice delle vendite internazionali e del merchandising di Stuart Weitzman, mira a riportare Sonora al suo stato originale. È supportato da due importanti partner: Panda Partecipazioni, una holding con investimenti in una serie di attività, tra cui moda e media digitali, nonché Jaxster Capital, una società di investimento privato con sede a Milano che opera in una moltitudine di settori, che spaziano da sanità ed energie rinnovabili per i servizi e gli immobili.

“Devo molto a Stuart Whitsunday. Con il suo atteggiamento umile e la sua visione straordinaria, mi ha insegnato ad amare davvero le scarpe. Ha aiutato il designer di scarpe americano a espandere la sua attività in Europa”, ha detto Lastilla, che ha aiutato il designer di scarpe americano ad espandersi. la sua attività in Europa “, crede fermamente che le scarpe parlino molto per chiunque e siano strumenti essenziali per stare bene con se stessi. In linea con questa visione, credo che gli stivali da cowboy forniscano a uomini e donne questo meraviglioso equilibrio tra stile e comfort. Funzionano bene con tutto e, pur offrendo le stesse comode scarpe da ginnastica, aiutano a sollevare meglio il proprio aspetto. “

Un motivo della collezione Sonora Fall 2021.
Per gentile concessione di Sonora

Secondo Estella, che supervisiona lo sviluppo, il branding e la strategia di produzione del marchio, Sonora lancerà o rilancerà nell’autunno del 2021 con un focus su tre stili principali: The Santa Fe, una classica scarpa western con un tacco leggermente più alto; Hidalgo, scarpa Chelsea ricca di dettagli e ricami western, e la Chihuahua, versione aggiornata della già citata scarpa bassa lanciata negli anni ’80 con Marciano.

READ  Tornano in piazza dei monumenti a Roma i vigili urbani

L’ex investment banker Nicolas Nuri, che si occupa della parte commerciale del marchio, ha spiegato che Sonora si posizionerà nel segmento del lusso accessibile, offrendo qualità e design Made in Italy a prezzi inferiori del 50% rispetto a quelli dei marchi di lusso. Le scarpe Sonora saranno lanciate a prezzi al dettaglio che vanno dai 390 euro ai 700 euro.

Le scarpe Sonora, che saranno vendute dallo showroom del marchio a Milano, sono interamente prodotte in uno stabilimento italiano situato nel distretto calzaturiero marchigiano, sede di alcune delle più prestigiose aziende calzaturiere tra cui Tod’s e Santoni, tra le altre.

“Il nostro obiettivo è iniziare con le scarpe, ma secondo la nostra visione, Sonora dovrebbe crescere come un marchio di lifestyle con diverse categorie che offrono prodotti radicati nel nostro approccio affascinante e impenitente a un’estetica occidentale”, ha detto Nuri.

Ha spiegato che mentre l’Italia e l’Europa sono i primi mercati di riferimento, ritiene che Sonora abbia il potenziale per crescere anche negli Stati Uniti e in Estremo Oriente.

“Storicamente, ad esempio, Sonora ha avuto una grande presenza in Giappone, che negli anni ’90 rappresentava il 30 percento dell’attività dell’azienda”, ha affermato.

Anche la Corea del Sud e la Grande Cina potrebbero essere attraenti per Sonora. “Non è facile vendere scarpe occidentali in Estremo Oriente, ma miriamo a sviluppare una forte strategia di comunicazione in grado di generare appetito anche in quei mercati”, ha detto Nuri.

Luca e Alessandro Morelli, due fratelli e fotografi italiani lanciati dalla designer e fashion director di Vogue Japan Anna Dello Russo, cercheranno di seguire le orme di Jasmine con l’obiettivo di creare immagini audaci e altrettanto toccanti per le campagne pubblicitarie di Sonora, a partire dall’autunno del 2021 stagione.

READ  Bod Camille Nanjiani is stirring up racism and steroid controversy

Il primo drop di Sonora sarà disponibile a partire da aprile sul negozio online del marchio e porterà i tre modelli principali sviluppati in pelle di vitello e pelle spazzolata in una tavolozza di colori contenuta di nero, bianco e rosso ciliegia. La collezione completa arriverà nei negozi multimarca a giugno.

Guarda anche:

Santoni propone una strategia di espansione cinese

Nike lancia la sua prima scarpa da basket sostenibile, la prima scarpa Cosmic Unity

I colloqui di Birkenstock e L Catterton sono esclusivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *