Il gigante politico repubblicano e candidato presidenziale Bob Dole muore a 98 anni | repubblicani

Bob Dole, tanto tempo fa Kansas Il senatore che era il candidato presidenziale repubblicano è morto nel 1996. Aveva 98 anni.

In una dichiarazione, la Fondazione Elizabeth Dole fondata da La moglie di Dolee Lei disse: “Abbiamo annunciato con il cuore pesante che il senatore Robert Joseph Dole è morto questa mattina nel sonno. Alla sua morte all’età di 98 anni, ha servito fedelmente gli Stati Uniti d’America per 79 anni”.

Alla fine di febbraio, Dole ha annunciato di avere un cancro ai polmoni in stadio avanzato e che avrebbe iniziato il trattamento. Durante la sua visita, il presidente Joe Biden ha chiamato Dole il suo “amico intimo”.

Domenica, la presidente della Camera Nancy Pelosi, come Biden, un democratico, ha ordinato che le bandiere del Campidoglio fossero sventolate a mezz’asta.

Dole nacque a Russell, Kansas nel 1923, e prestò servizio nella fanteria degli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale, dove fu gravemente ferito In Italia E vinci la medaglia del coraggio.

Le sue ferite gli costarono l’uso del braccio destro, ma entrò nella politica statale e divenne rapidamente un mediatore repubblicano di lunga data, rappresentando il Kansas negli Stati Uniti. Parlamento Dal 1961 al 1969 e al Senato fino al 1996. Ha ricoperto la carica di Presidente del Comitato Nazionale Repubblicano e di Capogruppo della maggioranza e della minoranza al Senato.

Nel 1976 è stato il candidato repubblicano alla vicepresidenza di Gerald Ford, in un’elezione che il presidente uscente ha perso contro Jimmy Carter. Due decenni dopo, quando aveva 73 anni, Dole ottenne l’approvazione di Bill Clinton.

Sullo sfondo di un’economia in forte espansione, la democrazia Ha vinto facilmente un secondo mandatoDal 379 al 159 nel collegio elettorale e per nove punti nel voto popolare, il candidato di terze parti Ross Perot fu incaricato di sostenere gli stati di destra.

READ  This robot dog learned how to get up after falling

sovvenzione è stato ricevuto La Presidential Medal of Freedom e la Congressional Gold Medal, la più alta onorificenza civile statunitense.

Negli anni di Trump e oltre, Dole è stata ampiamente considerata come una figura di un’altra epoca nella politica repubblicana.

Domenica, la consigliera politica Tara Setmeyer, membro del progetto anti-Trump Lincoln, cinguettare: “Ho votato per la prima volta il presidente per Bob Dole nel 1996. Un eroe di guerra con un buon senso dell’umorismo… un’altra parte del Partito Repubblicano, un tempo rispettato, se n’è andata”.

Tuttavia, Dole rimase un fedele soldato repubblicano, USA Today. dice Quest’estate, anche se Donald Trump “ha perso le elezioni, e mi dispiace che l’abbia fatto, ma l’hanno fatto”, e anche se era una “specie di Trump”, si considerava ancora un “Trumper”.

Dole ha descritto Biden come una “persona eccezionale, gentile, diretta e rispettosa”, anche se ha detto che si sporgeva a sinistra.

Ha anche detto: credo [America has] non metto niente. Non riesco a metterci le mani sopra, ma non siamo esattamente dove dovremmo essere, come la più grande democrazia del mondo. E non so come correggerlo, ma spero ancora che ci sarà un cambiamento nella mia vita”.

Domenica, il presidente del Comitato nazionale democratico Jaime Harrison ha dichiarato: “Inviando sentite condoglianze e preghiere alla famiglia del senatore Bob Dole. Onoriamo il suo servizio e la sua dedizione alla patria. Possa lui riposare in pace”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *