Il fondatore della Dufferin Construction è stato uno degli italiani arrestati durante la seconda guerra mondiale

Il premier Trudeau, giovedì, ha rilasciato le scuse ufficiali per l’arresto di due italocanadesi durante la seconda guerra mondiale. Le notizie di quel giorno indicano che dallo scoppio della guerra nel settembre 1939, i funzionari canadesi hanno tenuto sotto sorveglianza tedeschi e italiani nel tentativo di documentare chiunque apparisse sovversivo. Quando l’Italia e il Canada dichiararono guerra il 10 giugno 1940, le forze del Monte e le forze di polizia locali fecero irruzione nelle case di individui che guardavano e arrestarono circa 700 italocanadesi. A Toronto, sono stati portati in un edificio sul terreno del CNE e poi trasferiti in un campo di detenzione a Betawa. L’ex consigliere di Hamilton, il compianto Vince Agro, ha documentato la versione degli eventi di Hamilton nel suo libro, The Good Doctor. Agro dice in questo resoconto che c’erano agenti fascisti attivi che lavoravano in Canada, cercando di reclutare attivisti, ma che il loro numero era piccolo e le loro iniziative furono respinte dalla maggioranza degli italiani in Canada. Diversi italocanadesi, tra cui il fratello di Agro, John, si unirono alle forze canadesi e prestarono servizio con distinzione.

Uno dei detenuti italo-canadesi più interessanti era James (Vincenzo) Franceschini, che all’epoca del suo arresto nel 1940 era il milionario proprietario della Dufferin Construction Company di Toronto. James è nato a Pescara, Abruzzo, Italia, ed è arrivato in Canada all’età di 16 anni. Ha iniziato a costruire scavando a mano scantinati, guadagnando abbastanza soldi per assumere dipendenti e acquistare cavalli, carri e una pala a vapore.


Nel 1912 fondò la Dufferin Construction Company e continuò a costruire autostrade, strade provinciali, ferrovie e periferie. Nel giro di tre anni, Franceschini era già un milionario all’età di 25 anni. Si è recentemente sposato, si è trasferito in una tenuta di 14 acri a Mimico chiamata Myrtle Villa come sua figlia, nata nel 1921.

Villa Myrtle in Lake Road a Mimico, oggi edificio residenziale

Man mano che i suoi affari e la sua fortuna crescevano, Franceschini visse come una piazza inglese, sviluppando una scuderia di giovani pony, per la quale vinse diverse medaglie alla Royal Winter Gallery. Le pagine dell’associazione erano piene di storie sul tè e ricevimenti nella tenuta di Myrtle Villa. I resoconti di stampa di coloro che hanno assistito a questi eventi dicono che proviene dalla comunità di Toronto, con un focoso titolo italiano nelle liste. James ha anche donato generosamente a enti di beneficenza e organizzazioni artistiche locali. Si è persino unito ai massoni e ha detto ad alcune persone che era protestante.

READ  La Commissione della contea di Bonn approva il taglio delle tasse sulle fabbriche di carne italiane di 200 milioni di dollari

Franceschini ha trovato vantaggioso entrare nel settore degli autotrasporti, asfalto, sabbia, ghiaia e carburante per fornire Dufferin Construction. Alla fine degli anni ’30, Franceschini era il più grande appaltatore stradale del Canada e un produttore di ghiaia e calcestruzzo preconfezionato.

Subito dopo l’inizio della seconda guerra mondiale, Franceschini ha contattato il governo canadese e ha messo a loro disposizione tutte le risorse di Dufferin Construction e le società associate. A quel tempo, la società di costruzioni navali Dufferin ottenne un contratto per la costruzione di dragamine.

Ma poi l’entrata in guerra dell’Italia nel giugno 1940. Al suo ritorno a casa da un viaggio d’affari, Franceschini fu arrestato da due ufficiali della Royal Canadian Mounted Police e mandato in un campo di concentramento. Si diceva che avesse offerto ospitalità a un ministro del governo Mussolini e avesse regalato al Duce uno dei suoi cavalli da premio oltre a fare altri doni in denaro ai fascisti. Un’indagine successiva lo ha assolto da tutte queste accuse. Franceschini aveva nemici potenti, gelosi del suo successo. Si sparse la voce che Franceschini si fosse assicurato ingenti contratti governativi a causa delle ingenti somme di denaro che teneva in mano. Inoltre non aiutava il fatto che fosse vicino al primo ministro dell’Ontario Mitch Hepburn, odiato a Ottawa per i suoi frequenti attacchi alla leadership del primo ministro Mackenzie King.

Ma Franceschini ha avuto anche amici forti, tra cui George McCulla, il proprietario di The Globe and Mail. Il Globe ha subito avviato una campagna editoriale per il rilascio di Franceschini. Un esempio di editoriale è: “Il fatto che Franceschini abbia ingrassato il portafoglio con la corruzione politica non è né qui né là. Il fatto che Franceschini sia nato in Italia … può servire a placare il malcontento contro () le misure arbitrarie preso contro di lui, ma non può influenzare il principio che un uomo dovrebbe essere processato secondo l’accusa contro di lui … In questo caso, Globe and Mail ha paragonato il caso Franceschine al caso Albert Dreyfus in Francia. Alla fine, il giudice J.D. Heindman è stato incaricato dal governo di preparare un rapporto sugli arresti. Il primo ministro Mackenzie King ha osservato nelle sue memorie: “Hindman ritiene che gli individui siano stati privati ​​della loro libertà, in alcuni casi con mezzi indegni, senza prove sufficienti … sembra esserci poco sospetto di (in alcuni casi) tattiche di polizia che sono non giustificato. ” Ma ha aggiunto: “Si stanno compiendo grandi sforzi per liberare Franceschini … (credo) sarebbe totalmente sbagliato …”

READ  Aggiornamento 2-Football-I club italiani che parteciperanno a competizioni non autorizzate perderanno l'iscrizione alla FIFA

Mentre era al campo di sepoltura, Franceschini ha lavorato per fare quello che sapeva così bene, lavorando come caposquadra in una banda di strada. Con le crescenti pressioni del Globe and Mail e di altri potenti amici per il rilascio dell’appaltatore, le cose presero una strana svolta nel 1942. A Franceschini fu diagnosticato un cancro alla gola da un compagno di reclusione, il dottor Luigi Bancaro, il quale dichiarò che Franceschini aveva poco tempo a disposizione. Apparentemente senza bisogno di un secondo parere, Franceschini è stato rilasciato dal carcere e rimandato a Toronto per “motivi umanitari” scatenando un’altra tempesta di accuse di divertimento in Parlamento. Ironia della sorte, è stato durante il suo arresto. Franceschini aveva ottenuto 5 milioni di dollari di comunicazioni per l’edilizia aeroportuale federale e la sua società di costruzioni navali stava costruendo quattro dragamine per la marina canadese. Il cancro di Franceschini sembra essersi ripreso e vivere altri 18 anni.

Cimitero di famiglia al cimitero di Mount Pleasant

Come interessante illuminazione laterale locale per la storia di Franceschini, Thomas Baker McQuesten di Hamilton è stato ministro delle autostrade per tutti gli anni ’30, ed è stata la sua amministrazione ad aggiudicare molti contratti alla Dufferin Construction di Franceschini. Se c’è stata una corruzione, è improbabile che McCustin, un uomo molto onesto che non ha nemmeno fornito un conto spese quando era un ministro, stava approfittando del denaro – un fatto dimostrato dalla sua modesta eredità al momento della sua morte . Ma l’inventario di Whiteburn delle cose che hanno avuto luogo quando la casa è stata consegnata a Hamilton mostra un orologio su un astuccio fornito da Franceschini, e come ha osservato il fratello di Macosten che ha rispettato le scorte, “La targa sopra lo scaffale e le lampade di marmo bianco in l’angolo nord-ovest è stato dato da Jim Franceschini, l’imprenditore stradale milionario. ”

READ  Il deficit dell'Italia potrebbe avvicinarsi al 10% nel secondo anno di crisi



X
Grazie!

Per più di dodici anni, il Bay Observer ha fornito una nuova prospettiva sugli importanti eventi e problemi locali che devono affrontare le nostre comunità.

Coprire le notizie locali non è mai stato così importante nella nostra società democratica poiché il numero di voti per le notizie è diminuito. Puoi aiutarci non solo a mantenere la qualità della copertura che forniamo, ma anche a migliorarla, permettendoci di essere più voci e una maggiore copertura per i nostri fedeli lettori e seguaci.

In un momento in cui molti servizi di notizie online stanno passando a un sistema di divieto di abbonamento non a pagamento, Bay Observer preferisce provare un approccio diverso che includa la famiglia Bay Observer.

Se sei d’accordo che la stampa locale merita il tuo sostegno, prenderesti in considerazione la possibilità di donare un volume?

Fai clic di seguito per donare e accetta i nostri ringraziamenti per il tuo continuo incoraggiamento e supporto.

Sottoscrizione alla Newsletter

Ricevi notifiche su offerte esclusive ogni settimana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *