Il centrosinistra vince le elezioni a sindaco di Roma, suggeriscono exit poll Italia

I sondaggi per l’elezione del sindaco di Roma mostrano un chiaro vantaggio per il candidato di sinistra, piuttosto che un rivale dei fratelli italiani di estrema destra.

L’ex ministro dell’Economia Roberto Gualteri era in testa con il 59% contro il 63% dei voti poco dopo la chiusura delle urne di lunedì.

Gualtieri elegge con successo Virginia Rocky, un politico del popolare Movimento Cinque Stelle (M5S), come sindaco. Rocky è stato sconfitto al primo turno quando gli elettori si sono rivoltati contro di lui a causa della scarsa manutenzione della città.

“Grazie ai cittadini, sono onorato”, ha detto Qualidieri. “Sarò il sindaco per tutti”.

Gli exit poll suggeriscono una forte vittoria del centrosinistra a Torino, dove il candidato democratico Stefano Lo Russo, sostenuto dal M5S, ha un netto vantaggio sul rivale Polo Tamilano della Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia. Intanto, i sondaggi d’opinione mostrano che la coalizione di destra è leggermente avanti nella città settentrionale di Trieste.

I candidati hanno vinto i primi scrutini a Milano, Bologna e Napoli il 4 e 5 ottobre, mentre il centrosinistra a Roma e Torino ha ottenuto vittorie palesi in una recrudescenza della fortuna democratica.

Sostenuto dalla lega di estrema destra di Matteo Salvini e da Forza Italia di Silvio Berlusconi, Michetti ha preso il comando del voto a Roma e ha vinto più voti al primo turno, ma non è riuscito a raggiungere il 50% necessario per la vittoria.

La sua campagna è stata offuscata la scorsa settimana dopo essere stato costretto a scusarsi per le accuse contro la comunità ebraica italiana. In un articolo scritto nel febbraio dello scorso anno, Michetti, avvocato e conduttore radiofonico, ha affermato che le vittime di altri genocidi non hanno prestato la stessa attenzione di quelle uccise nell’Olocausto perché “non possedevano banche”.

READ  Shearer fa esplodere la 'patetica' e 'scomoda' star italiana

L’articolo è arrivato pochi giorni prima che l’Italia celebrasse il 78° anniversario della deportazione di oltre 1.000 ebrei romani ad Auschwitz il 16 ottobre.

Michetti ha glorificato l’antica Roma durante la sua campagna, dicendo che il ruolo di “capitale del mondo” dovrebbe essere ripristinato. Ha anche detto che il saluto romano con armi dure con significati fascisti dovrebbe essere riproposto poiché era molto igienico durante l’era Covit-19.

Gualtieri è una città complessa circondata da problemi radicati che affrontano una grande sfida nella gestione di Roma. Rocky doveva 13 miliardi (11 miliardi di sterline) quando ha preso le redini.

In un recente studio sugli ultimi cinque sindaci della città, la maggior parte delle persone non ha mantenuto le promesse fatte durante la campagna elettorale.

La perdita della ROM è stata un duro colpo per il M5S, che ha perso anche Torino dopo che Sierra Appendino ha deciso di non volere un secondo ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *