Il capo dell’UE elogia l’Italia per la sua economia in rapida crescita, critica l’elevata disoccupazione giovanile – EURACTIV.com

“L’economia italiana sta crescendo più velocemente che mai in questo secolo”, ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen all’apertura dell’anno accademico all’Università Cattolica di Milano, ma ha evidenziato il problema dell’elevata disoccupazione giovanile .

“Molti giovani sono ancora disoccupati”, ha detto. Il Presidente della Commissione dell’Unione Europea.

“In questi mesi di ripresa economica, l’occupazione giovanile è rimbalzata più lentamente del tasso di occupazione complessivo. Quindi, ora è il momento di rimediare. Voglio un’economia che funzioni per i giovani come te. Un’economia che corrisponda alle tue aspettative. A L’economia europea per la prossima generazione”, ha aggiunto.

La produzione economica italiana salirà ai livelli pre-crisi già a metà del prossimo anno. Ciò significa che nel momento in cui il maggior numero di studenti senior si diploma. La domanda è in aumento e le aziende stanno assumendo. Gli ultimi anni non hanno visto un tale numero di posti vacanti”, ha anche affermato.

Nel suo discorso, von der Leyen ha anche sottolineato la solidarietà dell’Unione europea, in particolare per quanto riguarda la consegna della produzione di vaccini e il piano nazionale di ripresa.

Per la prima volta nella nostra storia, abbiamo collaborato ai nostri sforzi per procurare e produrre vaccini per tutti gli europei. Ecco perché ora abbiamo tutte le dosi necessarie per affrontare la quarta ondata dell’epidemia. E per la prima volta nella nostra storia, abbiamo messo in atto un piano di ripresa finanziato da noi, l’Unione Europea a 27 nazioni, per aiutare ogni stato membro a riprendersi e rimodellare la propria economia. Lo chiamiamo NextGenerationEU”, ha affermato.

(Eleonora Vasques | EURACTIV.com)

READ  Aeroporti in Italia e Francia per costruire insieme porti di aerotaxi eVTOL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *