Il cambiamento climatico sta costringendo le persone a lasciare “uno dei luoghi più inabitabili della Terra” | Notizie sul clima

Sulle colline aride di Xihaigu, è come se il villaggio di Banzigou non fosse mai esistito prima.

L’unico edificio rimasto è il vecchio quartier generale del governo locale, e le sue porte sono chiuse con una serratura arrugginita.

Il canestro da basket è ancora in piedi fuori, la sua rete è sbiadita e il suo telaio è attorcigliato da quando hanno cercato di tirarlo giù.

immagine:
La regione è ora un luogo desolato, dove le persone sono state costrette a migrare

L’erba cresce sulle vecchie piastrelle.

Tutte le case sono state demolite e gli alberi piantati stanno lottando per crescere sul posto.

Distretto di Xihaigu, nel sud della contea di Ningxia, nel centro-nord CinaÈ sempre stato un posto difficile in cui vivere.

Le Nazioni Unite lo hanno descritto come uno dei luoghi più inabitabili sulla Terra nel 1972.

Ma per anni le persone si erano guadagnate da vivere, lavorato la terra e alcuni vivevano in case simili a caverne scavate nelle colline.

Ma le temperature sono aumentate di 2,1 gradi Celsius negli ultimi 50 anni – il doppio della media globale – con oltre la metà di tale aumento che si è verificato tra il 2001 e il 2010.

La signora Ma (nella foto) ha dovuto lasciare la sua casa 20 anni fa, a nord, vicino al bacino del fiume Giallo
immagine:
La signora Ma ha lasciato la sua casa 20 anni fa per trasferirsi a nord, nel bacino del fiume Giallo

È più o meno lo stesso aumento di temperatura con cui il mondo sta cercando di evitare Accordo di Parigi sul clima.

E questo bastava a rendere impossibile l’esistenza già difficile.

La frequenza delle siccità è raddoppiata nello stesso periodo.

READ  Il giudice della corte Derek Chauvin ha affermato che i commenti "ripugnanti" della deputata statunitense Maxine Waters potrebbero mettere in pericolo la sentenza.

“La terra era molto povera”, ha detto a Sky News un’ex abitante di un villaggio della zona, la signora Ma.

Viveva in una casa grotta che aveva scavato da sola.

“Non c’era acqua dal suolo – tutto dipende dalle precipitazioni. Se non piove, la terra sarà asciutta e tu non raccoglierai nulla”, ha detto.

La Banca Mondiale stima che 140 milioni di persone dovranno migrare internamente a causa dei cambiamenti climatici entro il 2050.

In Cina, questo sta realmente accadendo.

Banzigou è stato abbandonato, poi distrutto.

Iscriviti a ClimateCast su SpotifyE il Podcast di Apple, O Altoparlante

I pochi abitanti del villaggio rimasti se ne sono andati l’anno scorso.

Ci sono dozzine di altri villaggi fantasma nella contea.

1,23 milioni di persone hanno lasciato l’arido sud di Ningxia per trasferirsi a nord, nel bacino del fiume Giallo, le cui acque rendono l’agricoltura molto più facile.

La signora Ma è stata una delle prime ad andarsene, quasi 20 anni fa.

Il governo le ha pagato 1.200 yuan (il valore di oggi, circa 1.880 yuan, per un valore di circa 200 sterline) per trasferirsi in un nuovo villaggio chiamato Yongxin.

Alla sua famiglia è stata assegnata una casa di due stanze senza acqua. Tempeste di sabbia soffiavano ogni giorno.

A poco a poco, ha migliorato la sua casa.

Sono stati piantati alberi per prevenire le tempeste di sabbia.

Il villaggio si è riempito, con più migranti in arrivo a causa del clima.

Ora la signora Ma ha una grande casa e un cortile pieno di molte mucche e pecore.

“Non mi manca la mia vecchia casa adesso”, dice. “Quando mi sono trasferito qui per la prima volta, a volte mi mancava. Ma ora no.”

READ  La Russia arresta dozzine di oppositori alla riunione di Mosca | Russia

La Cina è il più grande inquinatore del mondo e deve già mitigare gli effetti del cambiamento climatico.

Se i paesi non raggiungono i loro obiettivi climatici, dovranno fare lo stesso.

L’inquietante tranquillità del villaggio di Banzigou sembra un’antica rovina.

Potrebbe anche essere uno sguardo al nostro futuro.

Visualizzazione giornaliera del clima

Sky News trasmette il suo primo programma quotidiano di notizie in prima serata dedicato al cambiamento climatico.

Presentatrice Anna Jones, The Daily Climate Show segue i giornalisti di Sky News mentre indagano su come il riscaldamento globale sta cambiando i nostri paesaggi e come tutti viviamo le nostre vite.

La mostra metterà inoltre in luce le soluzioni alla crisi e mostrerà come piccoli cambiamenti possono fare una grande differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *