Il belga Kevin De Bruyne ed Eden Hazard sono stati esclusi dai quarti di finale per l’Italia a causa di un infortunio

Il belga Kevin De Bruyne con il Ct del Belgio Roberto Martinez dopo essere stato sostituito dopo l’infortunio contro il Portogallo – Reuters

Kevin De Bruyne ed Eden Hazard sono stati esclusi dalla partita dei quarti di finale di Euro 2020 del Belgio contro l’Italia in un duro colpo alle loro speranze di torneo.

Il Ct del Belgio Roberto Martinez ha confermato lunedì che De Bruyne e Hazard salteranno la partita di venerdì contro il Monaco dopo essersi infortunati durante la vittoria per 1-0 di domenica sul Portogallo.

Sebbene nessuno dei giocatori sia stato automaticamente squalificato dal resto del torneo e il Belgio sia stato sollevato dal fatto che i risultati del sondaggio non abbiano rivelato danni importanti, Martinez ha ammesso che c’era solo una possibilità “50-50” che due dei suoi giocatori più importanti si riprendessero in tempo. Semifinali a Wembley martedì prossimo se batteranno l’Italia.

Il centrocampista del Manchester City De Bruyne ha subito un infortunio alla caviglia e ha dovuto essere sostituito al 48′ dopo una brutta sfida di Joao Balenha alla fine del primo tempo ha sconvolto Martinez e Real Madrid, e Hazard ha dovuto ritirarsi negli ultimi minuti dopo il ritiro. Con i muscoli posteriori della coscia stretti.

Martinez temeva che i due potessero essere eliminati del tutto dal torneo e ora spera che uno o entrambi tornino in tempo per la semifinale se il Belgio arriva così lontano.

“E’ molto positivo per noi – Eden e Kevin non hanno avuto alcun danno strutturale – ha detto – Rimarranno con la squadra. Non li renderemo del tutto in forma per venerdì. Nella fase successiva saranno pronti per giocare. Lo prendiamo giorno dopo giorno.

READ  Lady Gaga piange mentre lancia fiori ai fan dopo aver concluso il film

“Li terremo d’occhio, ma se raggiungiamo le semifinali, possono giocare. Le probabilità che giochino sono 50-50”.

La precedente partita di Hazard contro la Finlandia sei giorni fa è stata la prima volta che ha completato 90 minuti in 19 mesi dopo due stagioni infortunate per infortunio, ma Martinez ha difeso la sua decisione di mantenere il giocatore del Real in campo.

“Questa è la fase a eliminazione diretta, sei avanti di un gol, ed è stata la migliore partita dell’Eden in due anni”, ha detto. “Ha giocato in modo molto intelligente e intelligente per non cambiarlo. Non lavoriamo con le sfere di cristallo, questo cambierebbe tutto”.

Martinez ha ritenuto che Balinha avrebbe dovuto essere già ammonito per un fallo su Romelu Lukaku, e come tale, è stato infastidito dal fatto che la sfida del centrocampista portoghese a De Bruyne non gli abbia dato un secondo cartellino giallo. “Palhinha avrebbe dovuto essere giallo in quel momento”, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *