I talebani controllano Kunduz, terzo capoluogo di provincia in tre giorni | Notizie talebane

Il movimento armato ha detto che i talebani hanno catturato la città di Kunduz, la terza capitale di provincia che ha catturato negli ultimi tre giorni.

I talebani hanno dichiarato domenica in una dichiarazione di aver catturato il quartier generale della polizia, il complesso del governatore e la prigione della città.

Fonti locali e giornalisti a Kunduz hanno confermato ad Al Jazeera la presenza di combattenti talebani nella capitale.

“Ieri pomeriggio sono iniziati violenti scontri, tutte le sedi del governo sono sotto il controllo dei talebani, solo la base dell’esercito e l’aeroporto sono con l’ANDSF. [Afghan security forces] “Da dove stanno combattendo i talebani”, ha detto Amr Uddin Wali, membro del consiglio provinciale di Kunduz.

Funzionari sanitari a Kunduz hanno detto che 14 corpi, compresi quelli di donne e bambini, e più di 30 feriti sono stati portati in ospedale.

Un medico ha detto ad Al Jazeera da un ospedale di Kunduz: “Non sappiamo cosa sta succedendo fuori perché tutti i nostri sforzi e la nostra attenzione sono concentrati sui pazienti in arrivo”.

La presa del potere da parte del gruppo di domenica arriva dopo che il gruppo ha sequestrato le province di Nimroz e Jawzjan negli ultimi due giorni.

Kunduz era già caduto nei ranghi del gruppo nel 2015 e nel 2016.

Sabato, il vice governatore della città ha affermato che i talebani hanno catturato la capitale di Jowzjan Sheberghan, un giorno dopo la caduta di Zaranj, la capitale di Nimroz, “senza combattere”, secondo il suo vice governatore.

Il ministero della Difesa ha affermato che sabato sera i bombardieri statunitensi B-52 hanno colpito diversi obiettivi talebani a Shiberghan.

Sembra una città militare

La gente di Kunduz ha cercato di fuggire prima dell’arrivo dei talebani, ha detto un residente ad Al Jazeera, e ha ancora paura di lasciare le proprie case.

READ  La moglie di Vanessa Bryant, Kobe Bryant, nomina quattro sindaci di Los Angeles accusati di condividere le foto orribili dell'incidente | Notizie dagli Stati Uniti

“Anche se i combattimenti si sono placati, sembra ancora una città militare”, ha detto il residente, riferendosi alla presenza delle forze talebane in zone chiave della città e delle forze di sicurezza e difesa nazionale afghane che svolgono operazioni in città.

Ministero della Difesa afghano Forziere Un video di un commando afghano dice che le forze di difesa nazionali afgane hanno condotto operazioni coordinate nella provincia nelle ultime 24 ore.

I commando hanno affermato nel video che i talebani hanno subito pesanti perdite in queste operazioni poiché “stavano cercando di conquistare punti chiave” nella provincia, aggiungendo che il “sogno” del gruppo armato non si sarebbe avverato.

“Devi essere sicuro che le forze afghane siano con te”, hanno detto i commando alla gente di Kunduz.

Charlotte Bellis di Al Jazeera ha detto in un servizio dalla capitale, Kabul: “Ci è stato detto da un giornalista nel centro di Kunduz che i talebani avevano sequestrato l’ufficio del capo della polizia e l’ufficio della commissione elettorale e che la bandiera talebana era volando alla rotonda centrale.”

“Il governo nega la caduta di Kunduz, ma è caduta secondo tutti gli standard”, ha aggiunto.

Sebbene i talebani abbiano catturato due capoluoghi di provincia da venerdì, Kunduz, situata nell’estremo nord, sarà la caduta più significativa da quando il gruppo armato ha lanciato un’offensiva a maggio, quando le forze straniere hanno iniziato le fasi finali del loro ritiro dal paese.

I talebani hanno controllato gran parte dell’Afghanistan rurale da quando hanno lanciato una serie di attacchi a maggio in concomitanza con l’inizio del ritiro.

Sono proseguiti pesanti combattimenti nelle capitali delle province meridionali di Kandahar e Helmand, che i talebani stanno cercando di catturare da diverse settimane.

READ  Un motociclista 'morto' viene salvato dopo che un giornalista copre l'incidente aereo in Brasile, fotografando il sacco per cadaveri di MOVING

“Abbiamo le capacità per controllare le città, ma le stavamo aspettando e la nostra politica è la pace e la riconciliazione, ma ovviamente quando sono [government] Sohail Shaheen, il portavoce dei media internazionali dei talebani, ha detto ad Al Jazeera: “Ci hanno attaccato, hanno iniziato una campagna di bombardamenti contro di noi, abbiamo risposto e preso due centri regionali, ma con questo, la nostra politica è per un accordo negoziato del questione afghana”. .

Se si concentrano sulla strategia militare e sugli attacchi militari, allora avremo una reazione. Ma non è una nostra scelta o la nostra politica. La nostra politica è una soluzione pacifica alla questione afghana”.

Un membro del consiglio provinciale di Helmand ha dichiarato domenica che gli attacchi aerei del governo hanno distrutto una clinica sanitaria e una scuola secondaria nella capitale, Lashkar Gah.

La dichiarazione del ministero della Difesa ha anche confermato che attacchi aerei sono stati effettuati in alcune parti della città, uccidendo 54 combattenti talebani e ferendone altri 23.

Non ha detto che una clinica o una scuola sono state bombardate.

Sabato, l’ambasciata degli Stati Uniti ha rilasciato una dichiarazione in cui condanna l’assalto dei talebani ai centri provinciali del sud e del nord.

Condanniamo il nuovo violento attacco dei talebani alle città afghane. Ciò include la cattura illegale di Zaranj, la capitale della provincia di Nimroz in Afghanistan, l’attacco a Sheberghan, la capitale della provincia di Jowzjan ieri e oggi, e i continui sforzi per catturare Lashkar Gah a Helmand e altre capitali provinciali.

Dostum: È ora di resistere al nemico

Sheberghan è la casa del famigerato uomo forte Abdul Rashid Dostum, che è tornato in Afghanistan solo questa settimana dopo le cure mediche in Turchia.

READ  Colpo di stato in Myanmar: il Regno Unito impone sanzioni a tre generali per violazione dei diritti umani | notizie dal mondo

Dostum ha supervisionato una delle più grandi milizie del nord, che ha guadagnato una temibile reputazione nella sua lotta contro i talebani negli anni ’90, insieme alle accuse secondo cui le sue forze hanno ucciso migliaia di prigionieri di guerra.

Sabato, Dostum ha tenuto un incontro con il presidente afghano Ashraf Ghani al palazzo presidenziale. “È tempo di stare a fianco” delle forze di sicurezza e “di fronteggiare il nemico”, ha affermato una dichiarazione del palazzo citando Dostum.

Qualsiasi ritiro dei combattenti di Dostum smorzerebbe le ultime speranze del governo che i gruppi armati possano aiutare a rafforzare l’esercito esausto del paese.

A Zaranj, i post sui social media hanno indicato che alcuni residenti hanno accolto con favore i talebani.

Hanno mostrato veicoli militari catturati, SUV di lusso e camioncini che attraversavano le strade sventolando bandiere bianche dei talebani, mentre i residenti – per lo più giovani uomini e donne – li acclamavano.

“Le forze di sicurezza afgane hanno perso il morale a causa dell’intensa propaganda dei talebani”, ha detto all’AFP un alto funzionario della città, che ha chiesto di non essere nominato. “Anche prima degli attacchi dei talebani… la maggior parte delle forze di sicurezza ha posato le armi a terra, si è tolta l’uniforme, ha lasciato le unità ed è fuggita”.

I funzionari hanno detto che entrando a Zaranj, i combattenti hanno aperto le porte della prigione della città e rilasciato prigionieri talebani insieme a criminali comuni.

Reportage di Ali Latifi a Kabul

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *