I “più grandi” chicchi di grandine in Australia danneggiano le auto e distruggono i finestrini nel Queensland | notizie dal mondo

Secondo l’agenzia meteorologica australiana, nel Queensland sembrano essere caduti chicchi di grandine giganti di oltre 16 centimetri (6,3 pollici).

Se confermato, sarebbe un nuovo record per il Paese.

Il meteorologo Shane Kennedy, dell’Australian Bureau of Meteorology, ha affermato che il record precedente era “intorno ai 14 cm”.

“Una grandine di queste dimensioni ha una velocità terminale di oltre 100 chilometri (62 miglia all’ora) all’ora”, ha detto a ABC News.

Martedì, l’ufficio ha twittato: “Sono stati visti chicchi di grandine giganti di oltre 16 cm a Yalborough, a nord di Mackay, nel Queensland centrale”.

Yalborough si trova a circa 500 miglia (804 km) a nord di Brisbane.

Samantha Caburn, che vive nella zona, ha pubblicato una foto che suo marito ha scattato a tre grandi chicchi di grandine.

Sulla pagina Facebook di Higgins Storm Chasing sono stati pubblicati anche chicchi di grandine delle dimensioni di una mano e foto di parabrezza rotti.

Terry Shepherd ha postato un enorme chicco di grandine sulla pagina del gruppo – ha detto di averlo trovato due ore dopo la tempesta.

Le persone sorprese dal tempo strano hanno anche riferito di vetri rotti e danni ai loro veicoli.

Christopher Harvey, che stava guidando vicino a Mackay, ha detto a ABC News che il freddo era troppo forte per la sua mano e che ha dovuto fermarsi per sicurezza.

“Ho appena fatto un breve video di lui che attraversava il parabrezza posteriore, e poco dopo è passato attraverso il mio parabrezza”, ha detto.

READ  Vladimir Putin si vanta della sua capacità di colpire i nemici con un "colpo inevitabile"

“Ha colpito il tetto della casa, ha spinto verso il basso il portaocchiali e ha causato una discreta quantità di danni”.

Rimane in vigore un forte allarme temporale per parti del Queensland, con previsioni di “venti devastanti, grandinate e forti piogge”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *