I musulmani pagano in ritardo per battere i rivali di Gallagher Harlequins per il titolo di Premier League

I musulmani hanno colpito tardi per battere gli Harlequins 29-22 dopo che i contendenti al titolo della Premier League di Gallagher sembravano andare verso una situazione di stallo a Twickenham Stoop.

Con un pareggio tra 22 e 22 al 77′, Jackson e Ray hanno incrociato nell’angolo destro dopo che Alex Lewington ha aperto il campione con un tiro decisivo.

I musulmani hanno rallentato 19-9 poco prima della pausa dopo aver perso i tentativi di Hugh Tizard, Kadan Morley e Tyrone Green, ma hanno reagito quando Dominic Morris è caduto.

A supportare la loro rimonta è stato il tiro esatto di Alex Lozovsky, i cui cinque rigori significavano che erano sempre all’inseguimento.

La spesso burrascosa battaglia tra rivali a Londra ha perso il suo fascino al botteghino quando il tempismo del derby ha significato la perdita di otto giocatori dalla squadra inglese per il campionato delle nazioni autunnali, ma comunque un avvincente evento di ritorno.

Potrebbero non esserci stati Owen Farrell, Marcus Smith, Max Mallins o Joe Marler – probabilmente giocatori chiave contro il Tonga sabato – ma abilità e passione erano ancora abbondanti nel derby che è caduto sul filo.

Il Queens è stato grato per l’indisciplina dei musulmani che li ha aiutati a strappare un vantaggio iniziale quando il tiro nel finale di Vincent Koch su Tommy Allan è stato penalizzato con un calcio d’angolo che ha aperto l’opportunità all’attacco.

Andre Esterhuizen attraverso la difesa ospite, e quando la palla è stata trovata da Tizard, ha usato la serratura con la sua forza per forzare la linea nonostante l’attenzione di diversi attaccanti.

Lozowski ha risposto con due rigori, ma il successivo attacco del Queens è stato clinico poiché il passaggio lungo di Alan ha mandato Tom Loday a correre nello spazio prima che Morley concludesse la mossa passando su Alex Goode.

READ  Antonio Conte al Tottenham 'FATTO', 'OK' il nuovo contratto di Messi con il Barcellona, ​​Zaha 'presenta richiesta di trasferimento'

Alan 50-22 è riuscito a mantenere la pressione ma il mezzo volo italiano poi ha fallito all’HIA e quando i Saraceni hanno segnalato a Lozowski un terzo calcio di rigore, i tifosi hanno risposto con telefonate “noiose”.

Invece, è stato Quins che ha continuato a battere il tamburo per attaccare il rugby mentre reclamavano il terzo tentativo, con un passaggio corto a Lawday che ha rivelato un buco nella difesa che la pinza numero otto ha attraversato prima che Green venisse inviato.

Il cartellino giallo di Dino Lamb dopo una pericolosa eliminazione su Andy Christie ha smorzato lo slancio dei campioni, ma hanno difeso superbamente la loro striscia positiva quando i Saracens sembravano sicuri di segnare.

Non c’è stato niente che ha fermato gli uomini di Mark McCall un minuto dopo l’inizio del secondo tempo, poiché hanno mostrato precisione e pazienza per costruire una semplice corsa all’intervallo per il quarterback Morris.

Danny Kerr ha segnato un brutto goal per portare il Queens in vantaggio 22-16 – l’unico risultato del secondo tempo – e il gioco si è stretto con la difesa dei Saraceni che si è riorganizzata con successo durante il primo tempo.

Nel primo pomeriggio ed emblematico di quanto fossero aridi gli spazi in campo, i padroni di casa si sono rivolti ai difensori quando è stato loro assegnato un rigore, solo per il traverso ad interferire.

I nervi hanno continuato a cedere quando Lozowski è andato in porta altre due volte per pareggiare sul 22-22 e un momento di magia è stato necessario per porre fine allo stallo, Livington si è fatto avanti per fare a pezzi i padroni di casa stanchi e mandare Ray.

READ  L'Arsenal si prepara a perdere il Gran Premio d'Italia del vincitore di Euro 2020 Manuel Locatelli contro la Juventus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *