I legislatori italiani vogliono la cittadinanza per gli egiziani detenuti

ROMA (AP) – Il legislatore italiano ha chiesto formalmente al governo di concedere la cittadinanza a uno studente egiziano e attivista per i diritti umani in un’università italiana del Cairo che è stato incarcerato per quasi un anno.

I tribunali egiziani hanno ripetutamente esteso la detenzione di Patrick Jackie perché era stato imprigionato nel febbraio 2020. Jackie è entrata a far parte dell’Università di Bologna e ha lavorato come ricercatrice sui diritti di genere all’iniziativa egiziana per i diritti individuali.

Sono in corso le indagini sulle accuse di diffusione di notizie false e richieste di proteste non autorizzate. Jackie e il suo avvocato hanno insistito sul fatto che non ci sono prove per fermarlo.

A Roma, la Camera dei Deputati, la Camera dei Deputati, ha votato per chiedere al governo del Presidente del Consiglio Mario Draghi di concedere la cittadinanza a Jackie. Una risoluzione simile è stata approvata dal Senato ad aprile.

La risoluzione esorta le autorità egiziane a rispettare i diritti di libertà di espressione, associazione e protesta pacifica, nonché a utilizzare il rapporto con i vari forum internazionali con il governo egiziano per insistere sul “porre fine alla punizione per gravi violazioni”. Diritti umani” in Egitto.

Al momento non si sa cosa farà dopo aver lasciato il posto. Fare di Jackie un cittadino italiano potrebbe mettere sotto pressione Cairo per liberarlo dalla custodia, così come una forte attenzione alla tragedia in Italia dove spera di tornare.

L’Italia preme da anni sull’Egitto affinché identifichi e persegua i responsabili della morte del dottorando italiano di 28 anni Giulio Regeni, rapito al Cairo e torturato a morte nel 2016.

A maggio, un giudice romano ha ordinato il processo a quattro membri di alto rango delle forze di sicurezza egiziane nel caso Regene. Dovrebbero essere interrogati in loro assenza.

READ  L'attaccante dell'Irlanda del Nord Connor Washington è stato escluso dallo scontro con l'Italia a causa di un infortunio

Il Cairo è stato un importante alleato dell’Italia nel Mediterraneo, compresi gli sforzi internazionali contro il terrorismo, poiché i successivi governi italiani si sono impegnati a rendere giustizia al caso Regini.

I media italiani hanno riferito questa settimana che in Italia sono state raccolte circa 270.000 firme su una petizione online per richiedere la cittadinanza italiana per Jackie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *