I dirigenti Apple affrontano la mancanza di Face ID e touch screen sui Mac

in un Colloquio Insieme a Il giornale di Wall Street Joanna Stern, una coppia di dirigenti Apple, ha affrontato quella che è probabilmente la più controversa e ha parlato delle funzionalità mancanti sul Mac: Face ID e ingresso touchscreen.


Una delle maggiori critiche al Mac è la mancanza di Face ID. Dal lancio di Face ID in I phone X, alcuni si chiedevano se Apple lo avrebbe portato sul Mac. un report All’inizio dell’anno È stato suggerito che ciò sarebbe accaduto in futuro, ma il nuovo MacBook Pro da 14 pollici e 16 pollici con tacca e nessun Face ID, ha riportato il dibattito nel mainstream.

Tom Boger, vicepresidente di Apple, parla del motivo per cui al Mac manca Face ID IPAD e marketing dei prodotti Mac, Stern ID connessione Più conveniente su un Mac poiché le mani degli utenti sono già sulla tastiera.

Touch ID‌ nell’angolo in alto a destra della tastiera consente agli utenti di autenticarsi facilmente semplicemente appoggiando il dito sul sensore. Tuttavia, Face ID su un Mac dovrebbe essere più semplice, poiché il Mac si sbloccherà non appena l’utente guarda lo schermo, in modo simile al comportamento di Face ID su iPhone‌ e iPad‌.

E il riconoscimento facciale? Quando fisso la tacca gigante del mio laptop, mi chiedo perché non riesco ad aprire il dispositivo con la faccia. Il signor Boger ha detto che Touch ID è più adatto per un laptop perché le tue mani sono già attaccate alla tastiera.

Un altro argomento caldo di discussione che gira intorno al Mac è stata la capacità del touchscreen. L’idea era che se i Mac avessero ricevuto input tattili, le vendite di iPad sarebbero state interrotte. John Ternus, vicepresidente senior dell’ingegneria hardware di Apple, a quanto pare era d’accordo e ha affermato che non era qualcosa che Apple sentiva di dover fare.

“Produciamo il miglior computer touchscreen al mondo su iPad. È totalmente ottimizzato per questo. E il Mac è totalmente ottimizzato per l’input indiretto. Non abbiamo avuto alcun motivo per cambiarlo”, ha affermato John Ternus, vicepresidente senior dell’hardware alla Apple Engineering, ha detto Mine.

Ternus e Boger hanno anche affrontato domande più specifiche sui MacBook Pro da 14 e 16 pollici appena lanciati e sul silicio Apple in generale. I MacBook più recenti sono dotati di RAM non aggiornabile dall’utente, quindi la quantità di RAM non può essere aggiornata su tutta la linea se l’utente scopre di aver bisogno di più memoria di quella fornita con il computer.

READ  Epic si assicura un finanziamento di $ 1 miliardo, con Sony che investe altri $ 200 milioni

Entrambi i dirigenti affermano che l'”architettura di memoria unificata” al silicio di Apple consente prestazioni più elevate su Mac con silicio Apple, suggerendo che livelli di prestazioni simili non sarebbero ottenibili senza UMA.

I nuovi MacBook Pro riportano molte delle funzionalità che gli utenti Mac hanno apprezzato e che sono state tralasciate durante la riprogettazione del laptop nel 2016. In particolare, Apple ha riportato porte aggiuntive come HDMI e MagSafeRimuovi Touch Bar, migliora i display e altro ancora.

In generale, parlando di invertire le modifiche quest’anno, Boger ha detto a Stern che Apple “ascolta sempre i suoi clienti”, il che significa che alla fine deve annullare alcune delle sue precedenti decisioni di progettazione del Mac.

“Ascoltiamo costantemente i nostri clienti e con questa nuova linea di MacBook Pro abbiamo deciso di apportare alcune modifiche perché stiamo facendo molto di più sul Mac”, Tom Boger, vicepresidente del marketing dei prodotti Mac e iPad di Apple , Dimmi.

Eseguilo con un traduttore dall’inglese all’inglese e verrà fuori chiaramente: ci sbagliavamo.

Nel articolo completoStern recensisce anche il nuovo MacBook Pro, lodando il ritorno di più porte, tasti funzione a grandezza naturale e altro ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *