Gupta: Alza i brindisi matematici come Nina Gupta

Nina Gupta, una matematica locale, ha ricevuto il DST-ICTP-IMU Ramanujan Award per il suo eccezionale lavoro in matematica da un ricercatore di un paese in via di sviluppo. IMU sta per International Mathematical Union, l’ente che assegna la Medaglia Fields, il “Nobel della Matematica”. ICTP è il Centro Internazionale di Fisica Teorica con sede in Italia, e DST è il Dipartimento di Scienza e Tecnologia dell’India, che ha deciso di finanziare il premio, a seguito del ritiro di un precedente finanziatore. Questo è particolarmente festoso perché matematica e donne non sono considerate compatibili. Il Premio Gupta corregge questo errore.

Gupta ha ricevuto il premio per il suo lavoro nei campi della geometria algebrica affine e dell’algebra commutativa. Questi sono i rami della matematica che si sono sviluppati dalla consapevolezza che la geometria, ad esempio un punto, una retta o una curva, può essere descritta dall’algebra. Coloro che ricordano la loro geometria delle coordinate da scuola avranno l’idea. La geometria scolastica è la geometria euclidea, dove le distanze e gli angoli sono importanti. La geometria approssimata è la geometria in generale, il che mostra che la geometria euclidea ha un caso speciale con un punto di origine definito, da cui vengono misurate le distanze. La matematica non riguarda sempre forme o quantità esatte. Ad esempio, la topologia studia ciò che rimane invariato quando una forma viene deformata, ad esempio quando la linea retta nella lettera D viene piegata in un arco per trasformare una D in una O o quando una tazza di caffè viene deformata in una ciambella. Gupta divenne famoso per aver trovato una risposta a un problema da uno speciale tipo di topologia che prende il nome da Oscar Zariski, un matematico americano di origine russa.

READ  Il Banco BPM italiano prenderà un'assicurazione interna in un nuovo piano di profitto

Il pool di talenti indiani nei campi STEM deve ingrossarsi man mano che le ragazze, ispirate da Gupta, navigano nell’idea che la matematica e la scienza non fanno per loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *