Google Maps cattura “cadaveri appena sepolti nelle loro tombe” in una inquadratura agghiacciante

Gli spettatori entusiasti di Google Maps hanno individuato quella che sembrava essere una sinistra scoperta in un luogo remoto.

Le immagini satellitari hanno rivelato una vista aerea di due cadaveri affiancati in quelle che sembravano tombe scavate in un cratere.

Ma le immagini virali non sono proprio quello che sembrano.

Ogni tomba è aperta con accanto un grande tumulo del monastero, a indicare che è stato recentemente scavato in delicati rettangoli che sembrano essere le loro dimensioni destinati agli uomini.

Nessun altro può essere visto nelle vicinanze e non c’è una pala in vista.

Ma c’è una spiegazione per quella che inizialmente sembra essere una foto agghiacciante, secondo i rapporti Esprimere.

Un’immagine satellitare è stata acquisita da Portland, Oregon

Gli uomini raffigurati nelle tombe sono in realtà una coppia di sposi che si atteggiano a un’opera d’arte.

Nessuno sa esattamente come sia stata scattata la foto Google mappe.

L’opera teatrale si chiama “Untitled (Graves)”, creata dai collaboratori di Chicago Dots Miller e Stan Shelabarger.

In precedenza hanno tenuto una mostra alla Western Gallery Art Gallery di Illinois City.

Ha detto il direttore delle gallerie occidentali Scott Spay : Dutes Miller e Stan Shellabarger scavano una fossa in associazione alle loro dimensioni corporee individuali.

Quindi si sono sdraiati nella fossa e hanno scavato lateralmente in modo da poter tenere le mani per sempre, in senso figurato.

Questa iterazione del pezzo è stata completata a Portland, Oregon, come parte di un festival artistico basato sul tempo organizzato dal Portland Institute of Contemporary Art.

READ  Skoda Enyaq iV 60 Suite 2021 UK Recensione

“Il festival ha fornito una gru in modo che questo pezzo potesse essere fotografato direttamente da lontano”.

In un’intervista che ho rilasciato alcuni anni fa, Miller ha detto: “La mortalità è un argomento trattato in molto lavoro.

“Penso che invecchiando diventi più diffuso solo perché abbiamo a che fare con più morti in qualche modo.

“Non siamo così vecchi, ma non abbiamo vent’anni. Non pensarci molto quando ne avrai vent’anni. Be ‘, non credo di averlo mai fatto.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *