Gli Stati Uniti hanno abbandonato i piani per trasferire i MiG-29 polacchi a Kiev

Washington ha abbandonato gli sforzi per aiutare l’Ucraina a fornire i caccia MiG-29 polacchi dopo aver concluso che l’invio dell’aereo a Kiev potrebbe portare a una pericolosa escalation e spingere la NATO in un conflitto diretto con la Russia.

Gli Stati Uniti e la Polonia hanno discusso su un meccanismo per inviare combattenti MiG di fabbricazione russa nell’arsenale di Varsavia in Ucraina sin dai primi giorni dell’invasione russa. Ma mercoledì il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha dichiarato di aver concluso che qualsiasi trasferimento non era necessario e rischiava di provocare un conflitto più ampio.

“La comunità dell’intelligence ha valutato che il trasferimento di MiG-29 in Ucraina potrebbe essere scambiato per escalation e potrebbe innescare un’importante risposta russa che potrebbe aumentare le prospettive di un’escalation militare con la NATO”, ha affermato John Kirby, portavoce del Pentagono.

La decisione sarebbe un’enorme delusione per Volodymyr Zelensky, il presidente dell’Ucraina, che ha lanciato un appassionato appello per i jet in una chiamata con quasi 300 legislatori statunitensi durante il fine settimana.

Dopo il rifiuto iniziale dei piani di trasferimento, La Casa Bianca al contrario A seguito della richiesta di Zelensky, domenica il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha affermato che c’era un “via libera” per i paesi per consegnare i MiG all’Ucraina.

Ma mercoledì Kirby ha detto che il Pentagono aveva concluso che il modo migliore per aiutare Kiev era continuare a fornire armi difensive che si erano dimostrate efficaci nel respingere gli attacchi russi. Gli Stati Uniti forniscono missili anticarro Javelin e missili antiaerei Stinger, che hanno aiutato le forze ucraine a contrastare l’avanzata russa verso Kiev.

READ  Il funzionario dello Stato dell'Arizona afferma che le macchine per il voto dovrebbero essere sostituite dopo "audit" Notizie dagli Stati Uniti

“Noi con altri paesi continuiamo a inviare queste armi e… vengono utilizzate con grande efficacia”, ha detto Kirby. “La lenta avanzata russa nel nord e lo spazio aereo contestato sull’Ucraina ne è la prova. . . Così.”

La Polonia ha proposto di consegnare i MiG – i caccia di fabbricazione russa che i piloti ucraini stanno addestrando a pilotare – a Kiev e di ricevere in cambio F-16 di fabbricazione statunitense.

Ma i colloqui hanno avuto problemi martedì dopo la Polonia Offerta pubblica di trasferimento MiG sotto il controllo statunitense in una base aerea statunitense a Ramstein, in Germania. Funzionari statunitensi hanno affermato di non essere stati informati del piano in anticipo e il Pentagono ha immediatamente messo in dubbio l’idea.

Kirby ha affermato che l’Ucraina ha diversi squadroni di aerei da combattimento con tutte le capacità, il che significa che l’aumento delle sue scorte “non cambierà in modo significativo l’efficacia dell’aviazione ucraina, rispetto alle capacità russe”.

I funzionari polacchi sono rimasti preoccupati che un trasferimento unilaterale dei suoi aerei da combattimento in Ucraina potesse esporre il loro paese a ritorsioni dirette contro la Russia e hanno proposto uno schema per utilizzare gli Stati Uniti come mediatori come mezzo per ottenere una più ampia copertura NATO per l’iniziativa.

Mateusz Morawiecki, primo ministro polacco, ha dichiarato mercoledì di essere contrario a fornire all’Ucraina armi offensive senza il sostegno unanime della NATO.

La Polonia non è parte di questa guerra, né la NATO. Una decisione così importante deve essere presa all’unanimità e inequivocabilmente da tutta la NATO”. “Forniamo solo armi difensive. Ecco perché non abbiamo accettato di inviare noi stessi aerei in Ucraina”.

READ  Due ragazzi salvano i cani dei vicini intrappolati nella casa in fiamme a Rhode Island [video]

Un alto funzionario polacco ha detto che c’era frustrazione a Varsavia per l’approccio degli Stati Uniti al trasferimento dell’aereo, con Blinken che ha pubblicamente sostenuto la Polonia che ha fornito alla Polonia aerei per l’Ucraina senza preavviso – e dopo che gli Stati Uniti hanno detto in privato alla Polonia di essersi opposti a tale mossa. .

All’inizio ci metteva a rischio. Poi ci sono state dichiarazioni pubbliche senza consultazione”, ha detto il funzionario polacco. “Era troppo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *