Gli scienziati hanno utilizzato il rumore marziano circostante per mappare gli strati del sottosuolo del pianeta

Il lander Mars Insight della NASA a disposizione I ricercatori con i dati necessari per darci il nostro primo sguardo dettagliato sulla crosta, sul mantello e sul nucleo del pianeta rosso. Tuttavia, questa mappa non include alcuna informazione sulle strutture vicine alla sua superficie e dobbiamo essere in grado di ottenere un quadro più completo di come si è formato il pianeta. Ora, un team di scienziati ci è riuscito aumenta La prima immagine dettagliata di ciò che si trova sotto la superficie del pianeta, che mostra tre miliardi di anni della sua storia, ascoltando i venti di Marte.

Più precisamente, hanno analizzato il rumore ambientale (in assenza di paludi) raccolto da un sismometro installato dal lander InSight. Sulla Terra, questo tipo di rumore sismico ambientale è causato dagli oceani, dall’attività umana e dai venti, ma solo il più recente è su Marte. Il Servizio Sismico Svizzero (SED) e l’ETH di Zurigo analizzano regolarmente i dati raccolti dal sismometro nell’ambito del Marsquake Service. Negli ultimi anni, SED è stata in grado di sviluppare metodi per analizzare i dati sul rumore ambientale per identificare le strutture geologiche qui sulla Terra, e queste sono le tecniche utilizzate nei dati di InSight.

Sulla base dei dati raccolti dallo strumento, i primi tre metri del sito di atterraggio di InSight sono fatti di sabbia, mentre i successivi 20 metri sono di materiale sciolto, principalmente rocce ignee fratturate da impatti di meteoriti. Sotto quella sabbia e roccia si trovano colate laviche divise da sedimenti che si sono formati quando il pianeta ha sperimentato condizioni fredde e secche. I ricercatori ritengono che i flussi superiori di lava siano stati depositati circa 1,7 miliardi di anni fa, mentre i flussi più profondi sono stati depositati fino a 3,6 miliardi di anni fa, in un momento in cui c’era molta attività vulcanica sul pianeta.

READ  Un elicottero della NASA ha portato su Marte un pezzo dell'aereo dei fratelli Wright

Ricercatori di recente pubblicato i loro studi in temperamento naturaE una delle cose che hanno sottolineato è che dimostra che le tecnologie di esplorazione del nostro pianeta possono funzionare anche su Marte. Altri metodi utilizzati per saperne di più sulla Terra possono darci maggiori informazioni sul Pianeta Rosso, che un giorno potrebbe essere era diventato La seconda patria dell’umanità.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati personalmente dalla nostra redazione, indipendentemente dalla casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *