Gli scienziati dicono che il T-Rex camminava lentamente come gli umani

È forse uno dei momenti comici più oscuri di Jurassic Park. Tre dei personaggi principali stanno scappando dalla fame tirannosauro Rex In macchina qualcuno guarda uno specchietto laterale e viene accolto da uno spettacolo sgradito. I denti aguzzi e la testa gigante di una bestia feroce vicino alla loro macchina, e le parole sotto dicono: “Le cose nello specchio sono più vicine di quanto sembrano”.

A quanto pare, gli eroi del classico thriller di fantascienza del 1993 di Steven Spielberg potrebbero non aver dovuto preoccuparsi del loro stalker T. Rex che si lanciava nella loro scia nella vita reale. Un nuovo studio suggerisce che T. Rexes era in realtà molto lento, specialmente mentre camminava.

a Nuovo studio Pubblicato sulla Vrije Universiteit Amsterdam sulla rivista Royal Society Open Science, i ricercatori stimano che T. Rexes stia effettivamente viaggiando all’incirca alla stessa velocità degli umani, meno di tre miglia all’ora. Per determinarlo, gli scienziati hanno fatto di più che analizzare l’altezza dell’anca, la massa e la lunghezza del passo dell’animale, come era stato fatto in precedenza. Hanno anche guardato la coda di T. Rex, rendendosi conto che mentre T. Rex camminava, la sua coda si muoveva su e giù mentre era bloccata passivamente in aria.

Da lì, il passo successivo è stato quello di creare un modello fotorealistico di T. Rex che incorporasse queste nuove informazioni nei suoi conti. Come riferimento, i ricercatori hanno utilizzato un esemplare adulto di T. Rex chiamato “Trix” del Naturalis Biodiversity Center di Leiden, Paesi Bassi. Hanno ricostruito lo scheletro e i legamenti della coda dell’animale antico e quindi hanno determinato la velocità di camminata stimata combinando queste informazioni con ciò che sappiamo sulla frequenza e la lunghezza del passo.

READ  Le zanzare a Louisville risultano positive al virus del Nilo occidentale

Vuoi più storie di salute e scienza nella tua casella di posta? Iscriviti alla newsletter settimanale del salone Mondo volgare.


Gli scienziati affermano che il loro progetto non risponde a tutte le domande sul discorso del T-Rex. Per prima cosa, scrivono che “la ricostruzione dell’andatura dei dinosauri ha molte incertezze intrinseche, e quindi è importante confrontare i risultati di metodi diversi, nel tentativo di trovare un punto di incontro”. Hanno anche indicato che la coda, poiché ha rallentato un T. Rex mentre procedeva, potrebbe averlo aiutato a muoversi più velocemente quando correva.

Gli autori hanno aggiunto: “Ciò può avere implicazioni per le velocità operative massime di grandi varietà come il T. rex: è stato dimostrato che la velocità massima di marcia è limitata dalle pressioni di picco sulle estremità, ma una coda conforme può ridurre queste pressioni. . “

Questa non è la prima grande notizia in aprile su T-Rex. La scorsa settimana, un gruppo di scienziati è stato guidato da Charles R. Marshall, direttore del Museo di Paleontologia dell’Università della California stimato Quelli circa 2,5 miliardi di T. Rex hanno vagato per la Terra nel corso di circa 127.000 generazioni prima che si verificasse una meteora o una cometa, molto probabilmente. Li ha spazzati via 66 milioni di anni fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *