Gli orsi vengono rilasciati in natura … ei soccorritori scappano subito

Gli orsi vengono rilasciati in natura … e si trasformano immediatamente in soccorritori e spettatori della folla

  • Il paesaggio caotico è stato visto ieri in un progetto di conservazione della fauna selvatica nella regione del Kurdistan dell’Iraq settentrionale
  • Sei orsi bruni siriani sono stati liberati in natura dopo essere stati salvati dalla prigionia nelle case delle persone
  • Ma mentre muovono i primi passi verso la libertà, i mostri lanciano un attacco inaspettato sui loro soccorritori
  • Spettatori e giornalisti terrorizzati sono stati visti fuggire per salvarsi la vita mentre gli animali si dirigevano verso la folla.

Pubblicità

Le foto drammatiche hanno catturato il momento in cui gli spettatori terrorizzati sono fuggiti per salvarsi la vita dopo che un gruppo di orsi ha lanciato un attacco inaspettato sui soccorritori mentre venivano rilasciati nelle terre selvagge in Iraq.

Ieri sei orsi bruni siriani sono stati rilasciati dalla prigionia nelle case delle persone durante un progetto per preservare la fauna selvatica nella regione del Kurdistan, nel nord dell’Iraq.

Ma pochi istanti dopo che le gabbie furono aperte, orsi furiosi accorsero verso una folla di spettatori e giornalisti mentre la festa si trasformava nel caos.

Questo è il momento drammatico in cui gli spettatori terrorizzati sono fuggiti per salvarsi la vita dopo che un gruppo di orsi ha lanciato un attacco inaspettato contro i soccorritori mentre venivano rilasciati nella natura selvaggia di Dohuk, in Iraq, giovedì 11 febbraio.

Sei orsi bruni siriani che sono stati salvati dalla prigionia nelle case delle persone sono stati liberati ieri durante un progetto per preservare la fauna selvatica nella regione del Kurdistan, nel nord dell'Iraq.

Sei orsi bruni siriani salvati dalla prigionia nelle case delle persone sono stati liberati ieri durante un progetto per preservare la fauna selvatica nella regione del Kurdistan, nel nord dell’Iraq.

Un orso che cammina sul terreno innevato dopo aver lasciato la gabbia.  Il rilascio di sei orsi a Jabal Gara nel governatorato di Dohuk nella regione del Kurdistan dell'Iraq nell'ambito dell'iniziativa dell'American Kurdish Cooperation Organization per proteggere gli orsi selvatici locali

Un orso che cammina sul terreno innevato dopo aver lasciato la gabbia. Il rilascio di sei orsi a Jabal Gara nel governatorato di Dohuk nella regione del Kurdistan dell’Iraq nell’ambito dell’iniziativa dell’American Kurdish Cooperation Organization per proteggere gli orsi selvatici locali

I sei orsi sono stati rilasciati nelle loro nuove case sui monti Jara dopo che gli attivisti li hanno salvati dalla prigionia.

Gli animali sono stati posti in gabbie d’acciaio circondati da una grande folla di giornalisti, curiosi e ufficiali armati.

Ma quando gli orsi hanno mosso i primi passi verso la libertà, hanno deciso di salvare i bagnini mentre si giravano verso la gente.

Uno degli orsi liberati dagli attivisti curdi per i diritti degli animali in natura dopo averli salvati dalla prigionia

Uno degli orsi liberati dagli attivisti curdi per i diritti degli animali in natura dopo averli salvati dalla prigionia

Un orso che cammina su un terreno innevato dopo aver lasciato la gabbia in mezzo alla folla.  I sei orsi bruni siriani sono stati rilasciati nelle loro nuove case sui monti Jarrah dopo che gli attivisti li hanno salvati dalla prigionia

Un orso che cammina su un terreno innevato dopo aver lasciato la gabbia in mezzo alla folla. I sei orsi bruni siriani sono stati rilasciati nelle loro nuove case sulle montagne di Jarrah dopo che gli attivisti li hanno salvati dalla prigionia

Un orso visto in una gabbia prima del suo rilascio per prendere la sua libertà nella natura, come parte dell'iniziativa della American Kurdish Cooperation Organization per proteggere gli orsi selvatici dall'estinzione

Un orso visto in una gabbia prima del suo rilascio per prendere la sua libertà nella natura, come parte dell’iniziativa della American Kurdish Cooperation Organization per proteggere gli orsi selvatici dall’estinzione

Il drammatico servizio fotografico della scena caotica mentre paparazzi e spettatori corrono per scappare dai mostri. Non è chiaro se qualcuno sia rimasto ferito nell’incidente.

READ  Foto aeree scioccanti rivelano una devastazione simile a una zona di guerra nella città più calda del Canada dopo un enorme incendio appiccato da un treno

Secondo il capo dell’organizzazione, Blend Brevkani, gli orsi salvati sono stati portati da diverse aree del sud dell’Iraq.

“Alcuni di loro sono stati acquistati e altri forniti dai proprietari”, ha detto al-Munqid a Shafaq News.

Un orso bruno siriano dentro una gabbia prima del suo rilascio per prendere la sua libertà nella natura nel Kurdistan iracheno, giovedì

Un orso bruno siriano dentro una gabbia prima del suo rilascio per prendere la sua libertà nella natura nel Kurdistan iracheno, giovedì

Un orso è stato visto salvato in una gabbia prima che gli attivisti curdi per i diritti degli animali lo liberassero in libertà a Dohuk, in Iraq, giovedì.

Un orso è stato visto salvato in una gabbia prima che gli attivisti curdi per i diritti degli animali lo liberassero in libertà a Dohuk, in Iraq, giovedì.

Due orsi salvati sono stati visti vagare nella neve dopo essere stati liberati dalla prigionia nel nord dell'Iraq l'11 febbraio.

Due orsi salvati sono stati visti vagare nella neve dopo essere stati liberati dalla prigionia nel nord dell’Iraq l’11 febbraio.

Sei orsi bruni siriani sono stati liberati in natura dopo essere stati salvati dalla prigionia nelle case delle persone.  Un orso cammina davanti a un gruppo di auto dopo essere stato rilasciato giovedì dai soccorritori locali nella regione del Kurdistan iracheno.

Sei orsi bruni siriani sono stati liberati in natura dopo essere stati salvati dalla prigionia nelle case delle persone. Un orso cammina davanti a un gruppo di auto dopo essere stato rilasciato giovedì dai soccorritori locali nella regione del Kurdistan iracheno.

Questa è stata la terza versione del suo genere da parte dell’organizzazione negli ultimi anni.

Secondo Prevkani, nel 2018 i giornalisti sono stati attaccati da tre orsi dopo essere stati rilasciati nella stessa catena montuosa.

Ha detto che gli orsi erano terrorizzati dall’ambiente circostante da un folto gruppo di persone, comprese le troupe dei media. Due giornalisti sono rimasti feriti all’evento del 2018.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *