Gli investitori occidentali stanno “uccidendo la strada” nella guerra della Cina contro i suoi giganti tecnologici

Il giro di vite è chiaramente volto a ripristinare il controllo statale assoluto sull’istruzione, basato sul principio gesuita che se hai un figlio, hai l’uomo. Mira anche a bandire l’impedimento dell’ideologia occidentale sovversiva. Il documento ufficiale limita fortemente l’accesso degli stranieri al settore, sia attraverso fusioni, trust o catene di franchising.

La guerra di Xi alla quotazione di società estere è mirata in parte in risposta all’US Foreign Company Accountability Act, che richiede un attento esame delle relazioni politiche e militari degli amministratori. “Non vogliono che i regolatori statunitensi si intromettano nei libri contabili di queste società, è un segreto di stato”, ha affermato George Magnus, del China Center dell’Università di Oxford.

Ma è anche un tentativo di costringere le aziende cinesi a quotarsi a Hong Kong, che vengono progressivamente spogliati della tutela dello Stato di diritto. Per quanto riesca, accelera il declino della Cina verso la quasi autosufficienza, e lo fa prima che il paese raggiunga la piena svolta tecnologica o si avvicini alla vera parità con l’Occidente.

La lotta della Cina per realizzare chip semiconduttori avanzati – una condizione sine qua non per l’intelligenza artificiale e la supremazia digitale – avrebbe dovuto indurre Xi a riflettere. Ma l’arroganza ha prevalso. È stato persuaso dall’idea ampiamente condivisa dai quadri del partito che l’America abbia subito un sistematico attacco di cuore con il crollo bancario del 2008 – simile all’improvviso crollo sovietico del 1991 – ed è ora in profonda crisi strutturale.

Scopre un’alleanza di forze straordinariamente favorevole e una finestra di opportunità per competere per la supremazia globale prima che l’India diventi troppo potente e la Cina precipiti nella sua stessa crisi demografica.

READ  Il Canale di Suez: le razioni di carburante della Siria mentre falliscono gli sforzi per liberare una nave ferma | canale di Suez

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *