Gli astronauti gestiscono più lavori sui pannelli solari nella terza passeggiata spaziale

Il lavoro degli astronauti Installazione di un nuovo pannello solare fuori dalla Stazione Spaziale Internazionale Venerdì, alla terza passeggiata spaziale in poco più di una settimana.

Ha trattato Shane Kimbrough della NASA e Thomas Pesquet II della Francia con una serie di potenti ali solari che manterranno la stazione spaziale operativa per il resto di questo decennio, mentre il turismo spaziale aumenta di visitatori a partire dall’autunno.

La missione doveva essere una doppia passeggiata spaziale, ma le tute spaziali e altri problemi hanno ostacolato il lavoro degli astronauti il ​​16 giugno. Di conseguenza, la prima ala solare di 63 piedi (19 m) non è stata sollevata fino a domenica. La NASA ha aggiunto una terza passeggiata spaziale venerdì per collegare e aprire la seconda ala.

NASA e SPACEX lanciano esperimenti innovativi per la stazione spaziale

Per evitare scosse elettriche, Kimbrough e Pesquet hanno dovuto svolgere la maggior parte del loro lavoro sul lato notturno della Terra. In questo modo, i pannelli solari della stazione non assorbivano la luce solare né generavano energia.

I due pannelli solari che SpaceX ha introdotto all’inizio di questo mese non hanno le dimensioni delle ali originali della stazione. Ma stanno producendo più elettricità a causa della nuova tecnologia. La NASA prevede di inviare altri quattro pannelli nel corso del prossimo anno; Boeing li fornisce.

La NASA lancia la missione per “l’uguaglianza”

Questa prima coppia completerà le ali solari più antiche della stazione spaziale, che si sono deteriorate dopo 20 anni di funzionamento continuo.

CLICCA QUI PER RICHIEDERE FOX NEWS

Kimbrough e Pesquet due mesi dopo un incarico di sei mesi. Ci sono altri due americani a bordo della stazione spaziale, insieme a un giapponese ea Rosanne.

READ  La mostra sui razzi Delta 2 si apre al Kennedy Space Center - Spaceflight Now

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *