Gli archeologi scoprono una mummia che si stima abbia almeno 800 anni in Perù | Perù

Un archeologo che ha partecipato allo scavo ha affermato che un team di esperti ha trovato una mummia di almeno 800 anni sulla costa centrale del Perù.

Erano i resti mummificati di una persona di una cultura sorta tra la costa e le montagne del paese sudamericano. L’archeologo Peter van Dalen Luna ha detto venerdì che la mummia, il cui genere non è stato determinato, è stata scoperta nella regione di Lima.

“La caratteristica principale della mummia era che l’intero corpo era legato con corde e le mani coprivano il viso, che sarebbe parte del modello funebre locale”, ha detto Van Dalen Luna, della San Marcos State University.

Ha detto che i resti sono di qualcuno che viveva nella regione delle alte Ande del paese. “La datazione al radiocarbonio fornirà una cronologia più accurata”.

La mummia è stata trovata all’interno di una struttura sotterranea alla periferia di Lima. Ha detto che le offerte nella tomba includono anche pezzi di ceramica, resti di piante e strumenti di pietra.

Il Perù, sede della destinazione turistica Machu Picchu, ospita centinaia di siti archeologici delle culture che si sono sviluppate prima e dopo l’Impero Inca, che ha dominato parte del Sud America 500 anni fa, dall’Ecuador meridionale e dalla Colombia al Cile centrale.

READ  L'Etna riempie il cielo di fiamme e lava mentre il vulcano erutta per la quarta volta in diversi giorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *