Giappone: montagne russe a 112mph chiuse dopo che quattro passeggeri hanno riportato ossa rotte | notizie dal mondo

Un treno sulle montagne russe in Giappone – che si dice abbia l’accelerazione più veloce del mondo – è stato chiuso dopo che quattro passeggeri hanno rotto le ossa nel corso di otto mesi.

La prefettura di Yamanashi ha annunciato che diversi passeggeri a bordo del treno sulle montagne russe Do-Dodonpa al parco divertimenti Fuji-Q Highland si sono fratturati il ​​collo, il torace e la schiena.

Una dichiarazione del parco ha affermato che il volo a 112 miglia orarie è stato chiuso “a causa di correzioni di sicurezza”.

foto:
Il parco divertimenti si trova alla base del Monte Fuji

Ha aggiunto che quattro passeggeri hanno riferito di essere stati infettati durante il volo tra dicembre dello scorso anno e agosto 2021.

“La relazione causale tra lesioni e macchine da divertimento non è stata ancora confermata”, ha aggiunto.

Questo posto si trova vicino alla base del Monte Fuji ed è stato interrotto il 12 agosto 2021.

I media locali, citando il governo regionale, hanno riferito che tutti i passeggeri hanno riportato “gravi lesioni” – tra cui una frattura della cervice e una frattura della colonna vertebrale, l’ultima delle quali potrebbe richiedere fino a tre mesi in ospedale.

Sansei Technologies, l’azienda manifatturiera con sede a Osaka che ha costruito le montagne russe, ha dichiarato: “Vorremmo esprimere le nostre più sentite condoglianze ai clienti interessati e l’inconveniente e i sentimenti sinceri di tutte le parti coinvolte.

“Ci scusiamo per il disagio.”

I visitatori dei parchi a tema Fuji-Q hanno riportato lesioni.  Foto: file AP
foto:
I visitatori dei parchi a tema Fuji-Q hanno riportato lesioni. Foto: file AP

Ha detto che pubblicherà i risultati delle indagini sul volo “non appena saranno noti”.

READ  La Cina uccide la leggenda di Esopo nell'ultimo atto di diplomazia del guerriero lupo | notizie dal mondo

Il Roller Coaster è stato rinnovato nel 2017 e accelera a 112 mph in 1,56 secondi sui 69 metri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *