Gary Neville spiega perché Antonio Conte non è il “giusto” per il Manchester United

L’ex capitano del Manchester United Gary Neville non crede che Antonio Conte sarebbe l’uomo giusto per sostituire Ole Gunnar Solskjaer al club.

Solskjaer è sotto forte pressione all’Old Trafford dopo che la sconfitta per 5-0 di domenica per mano del Liverpool li ha lasciati a otto punti dalla vetta della classifica della Premier League dopo nove partite.

Una prestazione stimolante di Mohamed Salah – che ha segnato una tripletta – ha guidato l’attacco del Liverpool, così come i gol di Diogo Jota e Naby Keita.

Solskjaer ha promesso che non si arrenderà e se ne andrà, ma ovviamente la pressione sulle sue spalle sta aumentando, poiché lo United non ha vinto nelle ultime quattro partite di Premier League, prendendo solo un punto dalle ultime 12 partite in mostra.

L’ex allenatore del Chelsea e dell’Inter Conte è già stato pubblicizzato come uno dei candidati per sostituire Solskjaer e sigillare un ritorno in Inghilterra, ma l’ex capitano dello United Neville non è convinto che l’italiano sarebbe l’uomo giusto, e crede comunque che lo United lo sarebbe. Sostieni Solskjaer per il resto della stagione.

“Non porteranno un killer professionista. Resteranno con Ole e lui deve vincere qualcosa in questa stagione. Qualsiasi altra squadra sarà nei guai stasera”. [Sunday]Neville ha detto Sky Sport.

“Jose era il miglior allenatore del mondo e non poteva farlo. Non porterei Conte allo United. Non è adatto allo United.

“Potrei sbagliarmi ma non credo che lo sia. Penso che sarebbe sbagliato esonerare Ole oggi. Ho licenziato un allenatore dopo sei partite la scorsa stagione, è stato sbagliato, avrei dovuto lasciare che le cose restassero le stesse”.

READ  Arrampicata olimpica: canale TV, come guardare e programmare

Neville ha ammesso che se Solskjaer fosse stato il sostituto diretto di Sir Alex Ferguson nel 2013, la pressione su di lui sarebbe stata maggiore.

Neville ha aggiunto: “Se questo fosse dopo Sir Alex, Ole sarebbe in grossi guai stasera [Sunday].

“Penso che il club manterrà i nervi saldi e non credo che abbiano programmato un altro allenatore in questa stagione e siederanno con Ole fino alla fine della stagione.

“Ci sarà un forte grido da parte dei tifosi e dei media da parte di tutti che dovrebbe essere esonerato e posso capire perché dopo quella partita. Ci vuole un po’ di recupero”.

Iscriviti alla nostra newsletter per non perdere mai un aggiornamento dall’Old Trafford in questa stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *