Foto aeree scioccanti rivelano una devastazione simile a una zona di guerra nella città più calda del Canada dopo un enorme incendio appiccato da un treno

A Lytton, il record di temperatura del Canada è stato battuto martedì quando il mercurio ha raggiunto i 49,6 gradi Celsius (121 Fahrenheit).

Meno di 24 ore dopo, il villaggio della Columbia Britannica è stato evacuato, con un preavviso di pochi minuti, a causa dell’esplosione degli incendi.

I funzionari pubblici ora affermano che la maggior parte delle case e degli edifici della città sono stati distrutti, così come la stazione delle ambulanze e il distaccamento locale della Royal Canadian Mounted Police. Alcuni residenti locali rimangono dispersi a partire da venerdì.

Numerosi incendi che divampano nella zona sono rimasti intrappolati sotto una “cupola termica” per diversi giorni, causando l’aumento delle temperature.

Scoppia un incendio a Lytton, nella Columbia Britannica.

(tramite Reuters)

Il BC Wildfire Service ha detto che un incendio vicino a Lytton stava infuriando e fuori controllo su un’area che si estendeva per circa 30 miglia quadrate (80 chilometri quadrati).

Ci sono stati 62 nuovi incendi e 29.000 fulmini nelle ultime 24 ore nella provincia, ha detto giovedì il primo ministro della British Columbia John Horgan, e il rischio di incendio è rimasto elevato.

Il signor Horgan ha anche detto di avere “informazioni narrative” che un incendio è stato appiccato da un treno che stava attraversando il villaggio.

Cheryl James, residente a Leighton, è stata sfrattata con la figlia e il genero. ho detto CBC Giovedì, suo figlio, Edward, è rimasto indietro per aiutare a spegnere l’incendio.

“Mi ha chiesto di andarmene e gli ho detto che era meglio non restare fino a tardi”, ha detto la signora James del centro di evacuazione. “Spero che venga qui.”

Edith Loring Kohanga, preside di Stein Valley Nlakapamux, ha affermato che lei e gli altri membri del consiglio hanno dovuto interrompere un’intervista di Zoom con un potenziale insegnante mentre l’edificio bruciava.

Ha detto che inizialmente non aveva notato le sirene che suonavano fuori, ma poi ha ricevuto una chiamata da un membro del consiglio scolastico che le ordinava di scappare.

“Ha detto: ‘Eccomi qui al fuoco e tu devi andartene, prendi tutto quello che puoi in fretta'”, ha detto Loring Kohanga. Agenzia di stampa.

Ha detto che il relitto era esteso.

“È stato incredibile. È stato solo un incubo”, ha detto. “Così tanti membri della comunità hanno perso tutto, semplicemente non hanno avuto il tempo”.

Prima che la temperatura raggiungesse il picco martedì, Lytton, che si trova all’incirca alla stessa latitudine di Londra, ha stabilito i record canadesi per i massimi di tre giorni consecutivi. La temperatura di lunedì era di 47,9 gradi Celsius (118,2 Fahrenheit) e domenica di 46,1 gradi Celsius (115 Fahrenheit).

Un’ondata di caldo mortale “una volta ogni mille anni” ha frantumato parti della temperatura del Nord America dopo temperature record tra un numero crescente di morti, che si temeva fossero centinaia.

Funzionari del governo affermano che il villaggio di Lytton, nella Columbia Britannica, è stato quasi completamente distrutto a causa degli incendi boschivi

(AFP)

L’Oregon ha riportato 63 morti per l’ondata di caldo e centinaia di visite ospedaliere legate a malattie legate al caldo.

Nella contea di Multnomah, dove si trova Portland, un medico legale ha attribuito le morti per calore all’ipertermia, una temperatura corporea anormalmente alta causata dall’incapacità del corpo di gestire il calore. L’età delle vittime variava tra i 44 ei 97 anni e tra i morti c’erano diversi senzatetto.

Con temperature che raggiungono i 111 gradi Fahrenheit a Bend, nell’Oregon, due uomini sono morti in un campo per senzatetto il 27 giugno, secondo il quotidiano britannico Guardian. Newsletter.

Si ritiene che il caldo afoso abbia ucciso un lavoratore che è morto nei campi dell’Ernest Nursery and Farms a St. Paul, in Oregon, sabato. Suo nipote ha detto che si trattava di Sebastian Francisco Perez, originario di Ixan, in Guatemala, che aveva appena festeggiato il suo 38esimo compleanno, secondo quanto riportato dall’Associated Press.

Il direttore del sindacato contadino PCUN ha descritto la morte come “vergognosa”. Molti sindacati agricoli hanno espresso preoccupazione per le condizioni che i lavoratori sono stati costretti a sopportare a temperature estreme.

A Washington, almeno 20 persone sono morte a causa del caldo e i funzionari prevedono che il numero aumenterà. Alcuni dei morti sono stati trovati nelle loro case, Morti legate allo stress da caldo.

Nella British Columbia, il medico legale Lisa Lapointe ha riportato 486 morti improvvise e inaspettate negli ultimi cinque giorni. Ha detto che il numero medio di morti in quel periodo sarebbe di circa 165 persone.

“Anche se è troppo presto per dire con certezza quanti di questi decessi legati al caldo sono, è probabile che l’aumento significativo dei decessi segnalati sia attribuibile al clima estremo”, afferma il dott.

Nella parte nord-occidentale degli Stati Uniti, Portland, in Oregon, ha raggiunto i 46,7 °C (116 °F) lunedì, battendo il precedente record di 44,4 °C (112 °F) di domenica.

Nello stato di Washington, martedì la temperatura nella contea di Chelan, fuori Seattle, ha raggiunto i 48 gradi Celsius (119 Fahrenheit).

Questa parte del mondo in genere vede un massimo medio di circa 26 ° C, o 80 ° F, durante i mesi estivi.

La causa dell’intensa ondata di calore è ciò che i meteorologi chiamano “cupola termica”, che intrappola le concentrazioni di aria calda su un’area, impedendo il movimento di altri sistemi meteorologici.

La crisi climatica, guidata in gran parte da decenni di combustione di combustibili fossili, sta contribuendo all’aumento delle temperature e rendendo tali eventi più intensi e frequenti.

Le temperature estreme hanno anche aumentato il rischio di incendi. L’Interagency National Fire Center, che coordina la risposta agli incendi a livello federale, ha riferito che la California e altre aree del nord-ovest degli Stati Uniti dovranno affrontare incendi più alti del normale nei prossimi due mesi.

Un certo numero di vigili del fuoco hanno iniziato a emettere allarmi prima del fine settimana del 4 luglio, vietando l’uso di fuochi d’artificio.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto

READ  I repubblicani tesi guardano come Donald Trump si prepara per il suo primo discorso da quando ha lasciato la Casa Bianca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *