Exor, la WWICL di Hong Kong stringe una partnership per investire in beni di consumo italiani di fascia alta

MILANO (Reuters) – Exor, holding della famiglia Agnelli, e World Wide Investment Company Limited di Hong Kong hanno stretto mercoledì una partnership per investire in aziende italiane di medie dimensioni focalizzate sui beni di consumo di fascia alta.

A tal fine, hanno affermato, Exor e One World Wide Investment Company Limited (WWICL), uno dei più antichi family office di Hong Kong, costituiranno una NUO SpA di proprietà 50-50, che sarà guidata da Tomso Powley. Relazione congiunta.

Il suo capitale iniziale è di 300 milioni di euro (4 364 milioni), che include una partecipazione del 30% nella società italiana di prodotti per la cura della persona Ludovico Martelli.

Con circa 2,5 miliardi di acquisizioni nel 2023, Exor ha recentemente mosso i suoi primi passi nel settore del lusso, acquisendo una partecipazione del 24% nel produttore di scarpe Christian Laboutin e diventando il più grande investitore nello Shanxia cinese, fondato con Hermes in Francia.

I suoi proprietari includono la casa automobilistica Ferrari, che si espande nel lusso.

Exor e WWICL hanno dichiarato in una dichiarazione che il NUO “aiuterà le sue aziende a mettere la loro esperienza, creatività e credibilità italiana a disposizione dei consumatori globali, specialmente nei mercati asiatici in rapida crescita”.

La NUO, con il suo orizzonte di investimento a lungo termine, non solo fornirà capitale, ma supporterà anche le aziende su come raggiungere livelli maggiori.

(1$ = 0,8250 euro)

Report di Giulio Piovacari, a cura di Louis Heavens

READ  Harper's Wine Stars Awards 2021: Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *