Ex Presidente della Repubblica Italiana Conte 5 Stelle – Capi POLITICO

ROMA – L’ex presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte ha un nuovo incarico: Salvare il Movimento 5 Stelle.

Il sostegno al partito politico Maverick è precipitato da quando è entrato al governo nel 2018, poiché i compromessi necessari per gestire un paese hanno alienato molti dei suoi ex elettori.

Come primo ministro dal 2018 al gennaio di quest’anno, Conte ha supervisionato due distinte alleanze a 5 stelle, ma lo ha fatto senza aderire a nessun partito politico.

Ora, dopo che i 5 Stelle sono entrati a far parte di un’altra coalizione – questa volta sotto la guida dell’ex presidente della Banca Centrale Europea Mario Tracy – Conte ha deciso di buttare via la sua partecipazione con i 5 Stelle e provare a ricostruire il partito.

In 34 minuti video Uscito la scorsa settimana, Conte ha dichiarato di aver accettato la sfida di “ristabilire” i 5 Stelle, su richiesta del comico Pepe Grillo, il suo ideatore.

Presentando la sua visione, Conte ha detto che la riprogettazione “non poteva essere solo marketing” ma piuttosto dovrebbe essere “una completa ri-creazione … senza rifiutare il nostro passato e la nostra esperienza”.

Il tempo stringe per Conde mentre si batte per le elezioni locali nelle principali città in programma per settembre o ottobre di quest’anno e perché il suo nuovo partito acquisisca slancio. Ha ricevuto il 5% dei voti nelle elezioni nazionali del 2018 e ha visto il sostegno dei 5 stelle più gradualmente di qualsiasi altro partito.

Il piano di Conte sembra essere quello di cercare di trasformare il partito, che è stato un partito liberamente strutturato, per lo più anti-establishment sin dalla sua fondazione nel 2009, in un partito politico più tradizionale.

READ  Verstappen lascia la sfortunata serie di vittorie in Italia dopo la sconfitta della Red Bull

Nel suo video, Conte ha definito un’agenda progressista come il cambiamento verde, la lotta contro la disuguaglianza e la lotta alla corruzione in politica, e sembrava rifiutare deliberatamente la prospettiva anti-immigrati e uroscopica. Primi 5 stelle.

Gli analisti affermano che gestire questo cambiamento senza compromettere l’identità chiave del movimento sarà una sfida per alienare ulteriormente i sostenitori.

“Hanno abbandonato silenziosamente i loro principi primari, e il resto è ora mainstream, il che ostacola la loro capacità di presentarsi come una forza con cui fare i conti”, ha detto Wolfango Piccoli, ricercatore della società di analisi dei rischi Denio. “L’innovazione è difficile da recuperare”.

Conte, anche se non ancora formalmente annunciato come leader, si è insediato in un momento turbolento per il movimento, che è stato in organico ad interim da gennaio 2020, e ora è ministro degli Esteri Luigi de Mayo. Rassegnato Tra le pervasive carenze delle figure di partito.

Da quando Conte è stato estromesso da primo ministro a gennaio, ci sono stati parlamentari e senatori a 5 stelle È stato espulso Dopo aver sfidato la leadership e rifiutato di sostenere il nuovo governo guidato da Drake, che hanno aderito alle misure di austerità introdotte nel 2011.

“Il movimento 5 Stelle è come l’ex Jugoslavia dopo la morte di Tito. Diverse fazioni si attaccano sempre a vicenda”, ha detto l’attivista romano Massimo Lazari.

La speranza ora è che Conte possa essere una figura unificante. Durante il suo mandato come Primo Ministro, si è dimostrato un mediatore efficace, prima tra 5 stelle e partner di coalizione di destra e poi partner di coalizione di sinistra.

Avendo il suo background di avvocato ed educatore prima di entrare in politica, si spera che l’esperienza professionale di Conte lo aiuti a costruire da zero una nuova struttura di partito. Ha già detto che il partito necessita di un nuovo centro e ufficio di formazione per gestire i rapporti con i partiti politici stranieri.

READ  Il comportamento dei molluschi atterra il tribunale del supermercato italiano sul dipendente licenziato

I fautori del suo caso hanno lavorato per rendere disponibile online la trascrizione effettiva di questa dichiarazione.

“Viene dal sud, è un buon comunicatore, parla con le persone direttamente sui social media e spesso passa ai media tradizionali”, ha detto un ex dipendente delle comunicazioni a 5 stelle che non voleva essere nominato.

Anche se alla fine è stato licenziato come primo ministro dopo la caduta della coalizione di governo, Conte ha gestito l’epidemia, ottenendo consensi fino al 60% per gran parte dello scorso anno.

Come le elezioni parlamentari nazionali in Italia

Visita per ulteriori dati sulle votazioni da tutta Europa Politico Sondaggio.

Il sondaggio ora suggerisce che la leadership di Conte potrebbe dare ai 5 stelle un 6-7 punti percentuali Sollevamento Le elezioni possono attirare elettori moderati e di sinistra dai Democratici.

Tuttavia, alcuni ne dubitano.

“Conde è scomparso negli ultimi due mesi. Ha davvero una tale proprietà o no? [the 5Stars] Disperato? ”Ha detto l’analista Piccoli.

La relazione imbarazzante tra la leadership del partito e la sua base di membri è complessa, cosa che Conde ha fatto poco per affrontare nel suo video.

Ad esempio, non ha detto quale fosse il suo nuovo ruolo per un gruppo di cinque persone invece di un leader – una decisione recente sostenuta dai membri del partito.

Inoltre non ha elaborato cosa succederebbe ora alle politiche e alle politiche dei cosiddetti “Rousseau” partecipanti ai 5 Stelle utilizzate dai membri per votare i candidati.

Conte ha promesso di tenere ulteriori colloqui sulla leadership del partito dopo Pasqua, con le elezioni amministrative nelle principali città tra cui Roma, Milano e Napoli che rappresentano il primo grande banco di prova.

READ  330 canali televisivi nazionali |

In precedenza, gli osservatori avevano suggerito che Conte potesse concludere un accordo permanente con i Democratici, che alcuni ritengono una buona mossa per la combinazione di considerazioni politiche.

I democratici sono “affermati con esperienza nel governo e nella pubblica amministrazione, mentre 5 Star porta maggiore vitalità e credibilità”, ha detto lo staff delle comunicazioni.

Ma prima che possa formare alleanze, Conte deve unire il suo partito diviso.

Lazzaro, un attivista romano, ha detto che poteva lavorare a suo favore perché era straniero.

Ha citato un’usanza italiana prima del Medioevo, in cui gli stranieri venivano spesso portati come sindaci nelle città colpite da conflitti interni nel tentativo di mantenere la pace.

Essendo uno straniero in un partito costruito sulla distruzione delle strutture di potere tradizionali, può essere una tradizione che Conde abbia delle convinzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *