Euro 2020: cosa guardare mentre l’Inghilterra affronta l’Italia

L’Italia, che insegue il suo primo torneo importante dai Mondiali del 2006, e l’Inghilterra, che ha bisogno di tornare indietro di 40 anni nel momento decisivo, si incontreranno domenica nella finale di Euro 2020.

La partita prende il via allo stadio di Wembley a Londra alle 15:00 EST. Ecco cosa devi sapere.

Come posso guardare?

La finale di Euro 2020 è trasmessa negli Stati Uniti da ESPN e Univision e tramite le piattaforme di trasmissione ESPN+ e TUDN.

Per i luoghi da guardare in altri paesi, cerca in questo elenco sul sito web della UEFA.

Qualcuna delle due squadre ha vinto l’Europeo?

L’Italia lo ha fatto, ma solo una volta, nel 1968. È molto orgogliosa della sezione Coppa del Mondo nella sua borsa dei trofei, che include titoli nel 1934, 1938, 1982 e 2006. L’ultima volta che l’Italia ha giocato nella finale del Campionato Europeo è stato nel 2012, che è La partita preferisce essere dimenticata.

Inghilterra? Non ha mai raggiunto la finale europea, o qualsiasi altra finale importante, da quando ha alzato la Coppa del Mondo nel 1966.

Come sono arrivate qui le squadre?

Ci aspettiamo che l’Inghilterra sia completamente a suo agio a Wembley, il loro stadio nazionale e sede di cinque delle sei partite europee. È stato criticato da coloro che credono che la UEFA, l’organo di governo del calcio europeo e l’organizzatore del torneo, abbia avuto un impatto significativo sulle dimensioni di un importante partner del torneo.

Il problema di questa teoria è che vale per le tre semifinaliste – Italia, Danimarca e Spagna – che hanno giocato anche le prime tre partite casalinghe. Questa mancanza di viaggi ha avuto un ruolo nel loro successo? probabile. Ma dovevano vincere le partite sul campo per arrivare così lontano? Assolutamente.

READ  Foresight Energy e JLEN investono in un impianto bioenergetico italiano | notizia

In effetti, l’Inghilterra lo ha fatto molto bene, battendo la Croazia (1-0), pareggiando con la Scozia (0-0) e poi con la Repubblica Ceca (1-0) nella fase a gironi. La vittoria per 2-0 sulla Germania agli ottavi ha cacciato i demoni e l’Ucraina, che ha battuto 4-0, è stata solo un ostacolo nei quarti di finale. Cinque partite, un posto in semifinale, gli inglesi non hanno ancora permesso di segnare un gol.

Ciò ha lasciato la Danimarca, una delle preferite dei neutrali e l’unica squadra a segnare contro l’Inghilterra nel torneo, come ultimo ostacolo per raggiungere la finale. Ma i danesi – gravemente in ritardo nei tempi supplementari dopo una trasferta a Baku, in Azerbaigian, nei quarti di finale – sono stati rovesciati da un rigore nel finale di Harry Kane.

L’Italia, come l’Inghilterra, ha aperto e distribuito in casa tre partite della fase a gironi: Turchia (3-0), Svizzera (3-0) e Galles (1-0) si sono rivelate non un problema.

L’Italia aveva bisogno di tempo supplementare per battere l’Austria agli ottavi, ma lo ha evitato battendo il Belgio, la squadra più quotata al mondo e favorita del torneo, nei quarti di finale a Monaco di Baviera.

Nella semifinale di martedì, la Spagna ha scambiato pugni con gli italiani attraverso il regolamento e due tempi supplementari prima di cadere ai rigori.

Dimmi qualcosa da dire così posso sembrare intelligente.

“Riesci a credere che l’Inghilterra non abbia concesso un gol in tutto il torneo fino alla semifinale, una striscia che è durata più di 720 minuti senza subire il portiere Jordan Pickford? Ha battuto il record che detiene dai tempi di Gordon Banks. Banche giordane!”

READ  Nuova piattaforma di design che collega Italia ed Egitto - Economia

L’Italia è imbattuta nelle ultime 33 partite in tutte le competizioni (27-0-6), la striscia più lunga di sempre.

Le formazioni iniziali sono stabilite?
La formazione iniziale non sarà ufficiale fino a un’ora prima del fischio d’inizio, ma non aspettatevi che gli allenatori, Gareth Southgate e l’italiano Roberto Mancini, mettano in discussione ciò che ha funzionato finora.

Ecco alcune delle squadre da aspettarsi se gli allenatori, come previsto, lasciano abbastanza da sole:

Inghilterra: Jordan Pickford. Kyle Walker, John Stones, Harry Maguire, Luke Shaw; Riso Declan, Calvin Phillips; Bukayo Saka, Mason Mount, Raheem Sterling; Harry Kane.

Italia: Gianluigi Donnarumma; Giovanni Di Lorenzo, Leonardo Bonucci, Giorgio Chiellini, Emerson Palmieri; Nicolò Barella, Jorginho, Marco Verratti; Federico Chiesa, Cerro Immobile, Lorenzo Insigne.

Non c’era un’altra grande finale questo fine settimana?
Si. Quello era il campionato sudamericano, la Copa America. L’Argentina ha battuto il Brasile, 1-0, nella finale di sabato sera a Rio de Janeiro, conquistando il primo titolo importante nella brillante carriera di Lionel Messi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *