Emma Raducano e l’avversaria dell’Open d’Italia Bianca Andreescu affrontano somiglianze | tennis | gli sport

Emma Radocano e Bianca Andreescu hanno espresso il loro verdetto sulle somiglianze prima del loro primo incontro agli Open d’Italia. Entrambi i giocatori sono nati in Canada e hanno origini rumene e hanno vinto gli US Open da adolescenti alla loro prima apparizione al torneo.

Raducanu ha ottenuto un pareggio difficile al suo debutto nella WTA 1000 a Roma, affrontando il collega campione degli US Open Andreescu con il vincitore per incontrare Sarah Sorribes Tormo o la numero uno del mondo Naomi Osaka. Sarà il primo incontro tra Radocano e Andreescu, e molti si affrettano a sottolineare le somiglianze tra gli avversari al primo turno.

E le somiglianze non sembravano essere passate inosservate agli stessi giovani campioni del Grande Slam, poiché è stata la stessa canadese a segnalare che gli inglesi erano in Ontario così com’erano. “Ho pensato alle somiglianze, ma non impazzisco. È solo una strana coincidenza”, ha detto l’ex detentore della maglia numero 4 del mondo prima della partita.

Raducanu e Andreescu hanno entrambi vinto i titoli degli US Open al loro debutto da adolescenti a Flushing Meadows, con la canadese a soli 19 anni quando ha battuto Serena Williams per alzare il trofeo nel 2019 e la britannica ancora a 18 anni quando si è qualificata per la prima volta. Vincere il Grande Slam l’anno scorso.

APPENA IN: Alcaraz spiega la spinta di Nadal a vincere l’Open di Madrid

Andreescu era anche una grande fan di Raducanu quando ha visto la finale nazionale di Bromley contro la connazionale Leila Annie Fernandez, e ha ammesso di aver aspettato la sua stessa occasione per affrontare il numero 11 del mondo “L’ho vista vincere gli US Open, e ho era davvero felice per lei perché l’ho conquistata praticamente intorno alla sua età.” “.

READ  Notizie Tottenham: la dannata reazione di Harry Kane alle buffonate di Tanguy Ndombele ha fatto arrabbiare i fan | calcio | gli sport

“Ovviamente giocava con una canadese, quindi anche questo è stato bello. È davvero una grande giocatrice, quindi mi aspetto una partita davvero buona. Ricordo di aver detto: ‘Voglio interpretarla – e sembra che abbia realizzato il mio desiderio. ‘”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *