È prevista una forte tempesta magnetica insieme alla brillante aurora boreale

Questa mappa mostra come a sud l’aurora boreale può apparire a diversi livelli di KP. Mentre un KP di 3 o meno li manterrà alle latitudini settentrionali dell’Alaska e del Canada, un KP di 9 li renderà visibili in luoghi come Salt Lake City, St. e Portland. Foto: NOAA

A causa di una tempesta geomagnetica in corso, il Centro di previsione meteorologica spaziale della National Oceanic and Atmospheric Administration ha emesso un bollettino di avviso di condizioni “da forti a estreme” che potrebbero portare a uno spettacolo spettacolare dell’aurora, o aurora boreale, in luoghi che non avresti normalmente vedere; Una tale tempesta potrebbe anche rivelarsi distruttiva per vari sistemi, specialmente alle latitudini settentrionali, principalmente al polo 50° di latitudine geomagnetica.

Il SWPC afferma che si possono avvertire una varietà di effetti quando la forte tempesta magnetica raggiunge gli estremi. Il primo è con correnti indotte. Sono possibili irregolarità della tensione dell’impianto di alimentazione e possono verificarsi falsi allarmi su alcuni dispositivi di protezione. Con i sistemi di navigazione, ci saranno problemi di navigazione GPS intermittenti, inclusa la perdita di blocco e un aumento dell’errore di portata. Ci saranno interferenze radio e interruzioni di corrente; La radio ad alta frequenza potrebbe essere intermittente. Sopra la Terra, i sistemi di veicoli spaziali possono subire una carica superficiale con conseguente aumento della resistenza sui satelliti in orbita terrestre bassa; Potrebbero verificarsi problemi di routing. Infine, l’aurora boreale potrebbe essere vista dalla Pennsylvania all’Iowa fino all’Oregon.

L’indice K, e quindi l’indice K planetario, viene utilizzato per caratterizzare l’entità delle tempeste geomagnetiche. SWPCS afferma che Kp è un eccellente indicatore di disturbi nel campo magnetico terrestre ed è utilizzato dall’SWPC per decidere se è necessario inviare avvisi e avvisi geomagnetici agli utenti colpiti da questi disturbi. Oltre a indicare la gravità dell’impatto di una tempesta geomagnetica, l’indice Kp può anche aiutare a determinare quanto bassa sarà l’aurora. In questo caso, questa tempesta attuale dovrebbe avere un Kp di 7 o più.

READ  Piccolo animale sopravvive a 24.000 anni di congelamento nel permafrost siberiano: "Un grande passo avanti"

Questa attività è emersa improvvisamente dalle perturbazioni solari avvenute ieri e il giorno precedente. Pare che diverse espulsioni di massa coronale (CME) siano eruttate dal Sole, con un orientamento tipico che indica le componenti guidate dalla Terra di alcune di esse. In un bollettino emesso questo pomeriggio, SWPC ha scritto: “Le CME della regione sud-ovest del sole hanno firmato per includerne una associata al bulbo C4 della regione NOAA/SWPC 2887 alle 01/2133 UTC (02/1:33 EDT) Questo è stato seguito da un alone CME completo associato alla lampada M1 (R1-Minor Radio Blackout) dalla regione 2891 alle 02/0301 UTC (02/7:01 EDT) vicino al disco centrale.Queste masse coronali espulse sono moderate; mentre c’è meno fiducia nel tempismo e nell’intensità”.

Questo ultimo evento solare si svolge pochi giorni dopo che un’esplosione simile ha colpito la Terra durante il fine settimana di Halloween. È possibile che questo evento porti a uno spettacolo più luminoso dell’aurora boreale in tutto l’emisfero settentrionale. Mentre si teme che una futura esplosione del sole possa interrompere l’elettricità, le comunicazioni e le linee Internet per settimane, l’evento non sembra portare con sé quel tipo di potenziale.

Grafico che mostra le metriche meteorologiche spaziali NOAA per le tempeste geomagnetiche.  Foto: NOAA
Grafico che mostra le metriche meteorologiche spaziali NOAA per le tempeste geomagnetiche. Foto: NOAA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *