“È ora di rilasciare l’acceleratore”, afferma Boris Johnson, mentre annuncia un ritardo di quattro settimane per porre fine al blocco

TIl presidente della Camera dei rappresentanti ha dichiarato di volere un incontro con Boris Johnson sul comportamento “del tutto inaccettabile” di Downing Street e dei ministri.

Arrabbiato Sir Lindsey Hoyle ha affermato di essere stato “ingannato” dall’annuncio del primo ministro del ritardo sulla tabella di marcia, dicendo ai parlamentari che gli era stato detto che nessuna decisione era stata finalizzata.

La Camera dei Comuni ha sentito che Johnson è a Bruxelles per la NATO e la prima dichiarazione che potrebbe essere fatta è stata alle 20:30. Questa dichiarazione è fornita da Matt Hancock, il Segretario alla Salute.

Ma Sir Edward Lee, il deputato conservatore di Gainsborough, ha detto a Sir Lindsay che i giornalisti stavano ricevendo informazioni sull’annuncio vietato. Sir Edward e il suo collega Peter Boone sono stati molto critici nei confronti della decisione di informare i media di fronte ai parlamentari.

In risposta, Sir Lindsey ha detto: “Mi è stato detto che non saranno prese decisioni fino a quando il governo non si sarà riunito. Sono stato ingannato, questo Consiglio è stato ingannato”.

“Trovo totalmente inaccettabile vedere ancora, ancora, Downing Street battere i parlamentari. Non lo accettiamo e sono al punto in cui sto iniziando a cercare altre strade se non prenderanno questa casa sul serio.

“Penso che sia tempo per me di incontrare il primo ministro”.

READ  Spagna e Grecia hanno inasprito le restrizioni prima dell'arrivo dei viaggiatori britannici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *