Due tiri di Reese Enoc al comando del Tenerife dopo la fine della splendida partenza al 65esimo di apertura

Semmai un 65 deludente, il Rhys Enoch potrebbe rivendicarne uno dopo quello che minacciava di essere uno straordinario tour di apertura del Campionato delle Isole Canarie.

Enoch ha tirato indietro i suoi nove al Golf Costa Adeje a Tenerife, Enoch ha preso il 10 ° posto, ha fatto un’aquila in 11 ° e poi è penetrato da 122 yard per un’altra aquila il giorno successivo.

Birdies al tredicesimo e quattordicesimo giorno significava che Enoc aveva coperto le sue prime cinque buche in sette sotto il par, e un altro uccello lo lasciò all’ottavo necessario per giocare i restanti dieci su quattro sotto per segnare solo il secondo 59 nella storia del Tour europeo.

Con tre incontri nelle sue prossime quattro buche sembrava una chiara possibilità, solo per Enoc battere il 18 ° e il primo posto e alla fine firmare 65 sotto il livello 65 lasciandogli tre colpi dietro l’italiano Francesco Laporta.

“Penso di essere un po ’emozionato”, ha ammesso il 32enne. “Ero sereno, ma emozionato all’età di 18 anni perché pensavo fosse possibile arrivare al livello 5 per passare dal 10 al 9.

“Corro veloce fuori dal tee, colpisco lo snapper (gancio) e non sono molto propenso a colpire quei colpi. Ho finito per rimescolarmi per un fantasma. Da lì è stato solo un miscuglio davvero schiacciato. Un sacco di buon golf, due salti mortali, alcuni ottimi parate.

“Non ero eccitato o nemmeno pensato di (sparare 59). Ho fatto un ottimo lavoro mettendolo nel vassoio e colpendo il tiro successivo, fino al 18 ° tee immagino”.

Laporta ha anche avuto l’opportunità di sparare al 59 dopo essersi ripreso da un fantasma il decimo giorno con un’aquila e tre uccelli nelle successive quattro buche per colpire un nove sotto, ma è riuscito solo a legare i restanti quattro a una 62esima carta.

READ  L'Inter Eriksen strappa un punto al Napoli

“Era uno di quei giorni in cui tutto andava per il verso giusto – ha detto l’italiano – Ho iniziato a pensare anche a 59 anni, quando avevo 9 anni sotto i 14 anni.

“A 17 anni stavo mettendo un uccello da una distanza di cinque metri. Stavo pensando:” Fallo e vai a prendere l’aquila alla fine. “Non sono stato molto fortunato nell’ultima buca, il mio volo è andato tra gli alberi . Ma sono ancora sotto i nove anni quindi sono molto contento del tour “.

Laporta, numero 62, gli ha dato un vantaggio di un colpo sullo spagnolo Scott Fernandez, mentre Adri Arnos, Alfredo Garcia Heredia e Joel Stalter hanno avuto un altro colpo.

Il francese Stalter ha mancato il taglio in tutte e sette le partite nel 2021, ma ha detto: “È stato un po ‘frustrante, ma vado lì per fare quello che amo per vivere.

“Soprattutto in caso di epidemia, siamo onorati di essere qui per giocare. Se pensi ai risultati, è un po ‘deludente, ma sono fortunato ad essere qui”.

Autorità Palestinese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *