Due ragazzi salvano i cani dei vicini intrappolati nella casa in fiamme a Rhode Island [video]

Questo è il momento in cui due ragazzi hanno salvato i cani dei loro vicini intrappolati all’interno di una casa in fiamme il giorno di Capodanno.

Anthony Lombardi, 12 anni, e Mario Comella, 13 anni, stavano guidando le loro biciclette davanti alla casa del loro amico a Coventry, Rhode Island, quando hanno notato allarmi antincendio che scattavano e abbaiavano dall’interno della proprietà.

Il filmato catturato da una telecamera del campanello mostra i due ragazzi che si avvicinano alla casa e aprono la porta d’ingresso dopo aver ricevuto il codice di sicurezza dal padre del loro amico.

Due cani sono corsi fuori casa subito dopo l’apertura della porta, ma Mario ha dovuto entrare nella proprietà e liberare il terzo animale che era rinchiuso in una cassa.

Anthony Lombardi, 12 anni, e Mario Comella, 13 anni, sono stati in grado di parlare con il proprietario della casa, il padre del loro amico John Salisbury, tramite la telecamera del campanello, permettendo loro di aprire la porta d’ingresso e liberare i tre cani in sicurezza

Dopo aver aperto la porta, i primi due cani, Faith e Boo, sono scappati sani e salvi dalla casa, a Coventry, nel Rhode Island.

Dopo aver aperto la porta, i primi due cani, Faith e Boo, sono scappati sani e salvi dalla casa, a Coventry, nel Rhode Island.

Il filmato inizia con i due ragazzi in piedi con le loro biciclette sul vialetto della proprietà mentre sono al telefono con il loro amico.

Entrambi si avvicinano quindi alla casa, attivando il campanello, che consente al padre del ragazzo, John Salisbury, di parlare attraverso di essa e chiedere se possono “entrare velocemente”.

Mario viene quindi visto inserire un codice per aprire la porta prima che Anthony si accorga del fumo e veda i cani all’interno della casa.

READ  Un aereo è stato trovato sul fondo del lago California, si crede abbia perso un aereo del 1965

Dice a Mario di chiamare i servizi di emergenza prima che due cani, Faith e Boo, scappino di casa.

Mario poi scompare mentre entra nella proprietà, mentre Anthony continua a dirgli di chiamare il 911.

All’interno della casa, Mario apre una cassa per liberare il terzo cane della famiglia, Chase, un cucciolo di pastore tedesco.

Mario torna di corsa fuori casa e grida ‘vai fuori, esci’ al cane prima che finalmente appaia e scappi in salvo.

Mario è al telefono con il suo amico e si sente dire: “Ho portato fuori i tuoi cani, ho portato fuori i cani”, mentre sia lui che Anthony scappano di casa.

Con i tre cani al sicuro, Mario chiama quindi il 911 mentre Anthony torna di corsa a casa.

Apre la porta, si rivolge all’amico e dice: “È un fuoco, ne sento l’odore”.

Mario è tornato di corsa in casa per liberare Chase, un cucciolo di pastore tedesco, che era rinchiuso in una cassa.  Dopo aver liberato il terzo cane, lo si sente dire al telefono al suo amico:

Mario è tornato di corsa in casa per liberare Chase, un cucciolo di pastore tedesco, che era rinchiuso in una cassa. Dopo aver liberato il terzo cane, lo si sente dire al telefono al suo amico: “Ho portato fuori i tuoi cani, ho portato fuori i cani”

Successivamente i due ragazzi sono stati elogiati dai genitori della loro amica, il signor Salisbury e Athena DiBenedetto che in quel momento erano fuori a colazione.

Lodando Mario, ha detto la signora DiBenedetto 12 Notizie: ‘Con tutto il fumo che si alzava in casa, non ci ha pensato nemmeno due volte. È corso dentro e ha fatto uscire il cane».

Il signor Salisbury ha detto che l’incendio è stato appiccato quando uno dei loro cani ha acceso accidentalmente un fornello e ha acceso un tagliere di legno.

READ  A local official said British tourists "fled the" Swiss ski resort "under cover of night" after the quarantine was imposed

Ha detto che il fornello era acceso e “bruciato per un’ora”.

La signora DiBenedetto, che ha affermato di non poter guardare il filmato della sicurezza senza farsi ‘lacrimare gli occhi’, ha detto di temere di pensare a cosa sarebbe potuto succedere se i due ragazzi fossero arrivati ​​cinque o dieci minuti dopo.

Dopo l’incidente, Mario ha detto di essere corso in casa per salvare i cani dopo che suo zio ha tragicamente perso i suoi animali domestici in un incendio un anno fa.

Ha detto a 12 News: “Stavo pensando: “È successo a mio zio, quindi non lascerò che accada al mio amico”. ‘

Nonostante il finale positivo, il capo dei vigili del fuoco di Coventry Frank Brown ha ricordato alle persone di non entrare in un edificio in fiamme e di chiamare sempre i servizi di emergenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *